Corriere dello Sport

Mondo Basket

Vedi Tutte
Mondo Basket

FIBA Champions, domani gara2 Avellino-Venezia

FIBA Champions, domani gara2 Avellino-Venezia
© LaPresse

Domani al PalaDelMauro va in scena il derby di ritorno degli ottavi tra Sidigas e Umana Reyer. Gli orogranata partono dal +4.

 

martedì 7 marzo 2017 16:23

ROMA - Tutto in quaranta minuti. Sidigas Avellino e Umana Reyer Venezia domani sera alle 20.30, al PalaDelMauro, si giocheranno infatti l'accesso ai quarti di finale di FIBA Champions League in un dentro-fuori tutto italico. Vietato sbagliare, perché ogni errore in questi casi può costare molto caro, a maggior ragione quando il risultato dell'andata ha visto prevalere una squadra - Venezia - di sole quattro lunghezze (53-49) al culmine di un match poco spettacolare ma certamente molto combattuto. Peric ed Ejim contro Fesenko e Leunen, Ragland e Logan - che deve ancora calarsi la meglio nella nuova a realtà ma ha qualità ed esperienza - contro McGee e Haynes, Bramos e Hagins contrapposti a Thomas e Randolph. Potrebbero essere questi tre i duelli chiave che decideranno una contesa per nulla scontata tra due squadre che stanno attraversando un momento di flessione in campionato (quattro ko nelle ultime sei gare per Avellino, un successo negli ultimi cinque match per gli orogranata). 

AVELLINO - Tra i padroni di casa è il GM Alberani a presentare la sfida e il primo a credere nella rimonta che almeno sulla carta non pare di certo proibitiva: "Con questa gara avremo l'opportunità di riscattare la prestazione di domenica contro Varese. Venezia e Avellino, si conoscono, si rispettano e per certi versi si equivalgono. L'approccio con cui scenderemo in campo farà la differenza e sarà prioritario rispettare il fattore campo. Va detto che in questo periodo c'è un po' di frustrazione ma durante la settimana ci alleniamo bene e con entusiasmo. In gara però adesso non riusciamo a raccogliere i frutti del nostro lavoro. È un'occasione importantissima che proveremo a non farci sfuggire". 

VENEZIA - Non si fida invece della pericolosità degli irpini e del calore che può dare il PalaDelMauro Gianluca Tucci, vice di De Raffaele sulla panchina lagunare e avellinese di nascita con un passato nelle file biancoverdi: "Quello di Avellino è un campo molto caldo che io conosco bene. Siamo pronti ad affrontare una gara molto delicata con una posta in palio alta come il passaggio del turno. Sarà una partita molto interessante contro una squadra che conosciamo e che è coperta in tutti i ruoli soprattutto dopo l'arrivo di Logan che l'ha resa ancor più pericolosa. Servirà tanta attenzione soprattutto verso i giocatori che escono dalla panchina e non solo ai nomi più altisonanti. Li rispettiamo come è doveroso fare ma siamo molto determinati ad andare avanti e dare tutto in campo. Stiamo riprendendoci sul piano delle energie e daremo tutto. 


Articoli correlati

Commenti