Corriere dello Sport

NBA

Vedi Tutte
NBA

Wade, addio Miami? I Lakers ci pensano

Wade, addio Miami? I Lakers ci pensano

Il tre volte campione NBA sta cercando l'accordo per rinnovare con gli Heat, che per il futuro puntano su Dragic. I californiani pronti a inseguirlo

 

lunedì 22 giugno 2015 04:00

NEW YORK – Il futuro di Dwyane Wade potrebbe essere lontano da Miami, precisamente sulla costa opposta degli Stati Uniti. L'ipotesi può sembrare fantascienza, in realtà i Los Angeles Lakers potrebbero entrare in gioco se il tre volte campione NBA non dovesse trovare l'accordo per rinnovare con la prima e unica franchigia in 12 anni di carriera.

SPAZIO SALARIALE – Wade è un teorico free agent, in realtà c'è un'opzione in suo favore per la prossima stagione, da 16.1 milioni di dollari, poi fra un anno il 33enne sarà libero. Situazione analoga per Luol Deng (10.1 milioni di opzione) e quel Goran Dragic (opzione da 7.5 milioni) su cui Miami intende investire, visto che per lo sloveno sarebbe pronta un'offerta da 80 milioni in cinque anni. Di fatto, diventerebbe Dragic la guardia di riferimento, l'unica a cui offrire un contratto così pesante visto che Miami è vincolata con Chris Bosh fino al 2019 per 98 milioni complessivi.

RICOSTRUZIONE – In questa situazione, per Wade esiste il rischio di non trovare un accordo soddisfacente per rimanere a Miami. I Lakers non offrirebbero a Wade competitività immediata, ma una situazione salariale più vantaggiosa, dato che per il prossimo anno i californiani avranno impegnati soltanto 37 milioni, e in vista del 2016-17 quando il contratto di Kobe Bryant scadrà, soltanto i 5.4 milioni di Nick Young e i salari di chi verrà scelto (compresa la chiamata numero 2) nel draft di giovedì notte. Per questo i Lakers avranno la possibilità di offrire ad un free agent il massimo salariale.

 

 

Per Approfondire

Commenti