Lamar Odom ancora in coma, «malore dopo mix di cocaina e viagra»

Resta in prognosi riservata l'ex stella dei Lakers. Rese pubbliche le telefonate al 911 partite dal bordello dopo il malore

© AP

LAS VEGAS - Lotta ancora tra la vita e la morte al Sunrise Hospital di Las Vegas Lamar Odom. L'ex stella dei Los Angeles Lakers è stato trovato ieri in gravissime condizioni in un bordello del Nevada, il "Love Ranch".

LA CAUSA DEL MALORE - Sarebbe stato un mix di cocaina e viagra a provocare il malore all'ex giocatore di basket, secondo quanto avrebbe raccontato allo sceriffo della contea il proprietario del 'Love Ranch', Dennis Hof.

LE CHIAMATE AL 911 - Le autorità intanto hanno reso pubbliche le chiamate al 911 partite dal bordello dopo l'accaduto. In una di esse, un uomo rivela all'operatore che Odom nei quattro giorni passati al "Love Ranch" prima di perdere i sensi aveva fatto uso di droga, preso pastiglie e bevuto cognac: «E' privo di sensi, ma respira autonomamente, sembra quasi russare», viene detto al numero di emergenza Usa.

AL CAPEZZALE DI LAMAR - Parenti e amici sono andati a trovarlo, riferendo che l'ex cestista dei Lakers respira attaccato a un respiratore. Tra coloro che gli hanno fatto visita c'è stato il reverendo Jesse Jackson, amico dell'ex giocatore. «Non posso dire se le sue condizioni si siano stabilizzate, anzi a me sembrano ancora critiche - ha detto Jackson, parlando all'uscita dall'ospedale -. Sembra però che ci sia qualche segnale positivo. Comunque i dottori pensano che sia in condizioni migliori rispetto a ieri. Non ci rimane che pregare e attendere che migliori». Al suo fianco, anche l'ex moglie, la modella Khloé Kardashian.

Da non perdere



Commenti