Corriere dello Sport

NBA

Vedi Tutte
NBA

Curry scuote i Warriors, pareggio Golden State

Curry scuote i Warriors, pareggio Golden State

Oklahoma City cade alla Oracle Arena in gara2 non riuscendo a contenere l'Mvp nel terzo quarto. Ora la serie si sposta in casa dei Thunder.

 

giovedì 19 maggio 2016 09:56

ROMA - Dopo la sconfitta di gara1, Golden State si rimette in piedi e supera nettamente i Thunder 118-91 riaprendo così la serie, che ora si trasferisce a Oklahoma City per due partite. Come in gara1 i Warriors hanno dominato il primo tempo, trovando da subito un discreto vantaggio (27-20 dopo 12'). E' stato Kevin Durant (29 punti, 11/18 al tiro) a provare a rimettere in piedi i Thunder, che però questa volta hanno sprecato troppo in attacco (9 palle perse nel primo tempo, 16 alla fine). Sul +8 (57-49) a fine primo tempo, Golden State è riuscita questa volta a contenere Westbrook (16 punti, 5/14 al tiro) e nel terzo quarto ha allungato con decisione grazie alla fiammata di Steph Curry, che ha messo a segno 17 dei suoi 28 punti in 12 minuti (15 in 1' 58”, pazzesco...): i Thunder schizzano dal 64-57 al 79-59 e chiudono la partita con largo anticipo. Ora la serie si sposta in casa dei Thunder.

Articoli correlati

Commenti