NBA, Diallo vince la gara delle schiacciate. Harris batte Curry in quella da tre punti
© EPA
NBA
0

NBA, Diallo vince la gara delle schiacciate. Harris batte Curry in quella da tre punti

Jayson Tatum supera nella finale del Taco Bell Skills Challenge Trae Young

ROMA - L'All-Star Weekend regala sempre emozioni particolari. Quello del 2019 non sta deludendo le aspettative e le gare del sabato ne hanno dato una dimostrazione. Jayson Tatum, Joe Harris e Hamidou Diallo sono i tre vincitori, rispettivamente del Taco Bell Skills Challenge, Three-Point Contest e Slam Dunk Contest.

TACO BELL SKILLS CHALLENGE – La gara dei fondamentali del gioco: palleggio, passaggi e tiri a canestro. Un giocatore contro l’altro, chi finisce prima il percorso, passa il turno. Tutti gli occhi sono puntati su Luka Doncic, ma lo sloveno deve arrendersi in semifinale all'altro grande rookie della stagione: Trae Young. La finale è tra il giocatore degli Atlanta Hawks e Jayson Tatum. Vince il numero 0 dei Boston Celtics, che tira da centrocampo essendo troppo indietro rispetto all'avversario e trova il fondo della retina. 

THREE-POINT CONTEST – La gara dei tre punti: i migliori cecchini dell'NBA hanno un minuto a testa per segnare il maggior numero possibile di tiri da dietro l’arco. Cinque carrelli: ognuno ha quattro palloni ‘normali’ e un ‘money ball’, ovvero che vale due punti. Inoltre, ogni giocatore ha a disposizione un carrello formato da sole ‘money ball’ e può sistemarlo dove preferisce. Steph Curry stravince la sfida in famiglia contro il fratello Seth, ma in finale perde contro Joe Harris, alla sua prima apparizione in questa competizione. Dopo aver sbagliato i primi due tiri, il tiratore di Brooklyn non si ferma più e ne infila undici consecutivi, per poi chiudere la sua prova finale a 26. Steph, invece, mette i primi nove, ma perde il ritmo a causa di un 'money ball' che balla sul ferro ed esce: chiude con 24 punti. Buddy Hield delude, così come Devin Booker, che non riesce a difendere il titolo. Quella di Dirk Nowitzki è solo una comparsata: poca precisione e molta lentezza per il tedesco, che però si prende tutti gli applausi dello Spectrum Centre. 

 

SLAM DUNK CONTEST – La gara delle schiacciate è sicuramente l’evento più atteso del sabato. Quest’anno il palcoscenico è tutto di Hamidou Diallo. Miles Bridge, John Collins e Dennis Smith Jr. devono inchinarsi davanti al nuovo re dello Slum Dunk Contest. Il giocatore di Oklahoma City, al primo tentativo, prende 48/50 dai giudici, dopo aver raccolto l'assist appoggiato allo spigolo del tabellone da Westbrook e aver volato con la testa oltre la linea del ferro. Miles Bridge e John Collins restano dietro: il primo sbaglia nel turno iniziale, il secondo prova a rendere omaggio ai primi aerei del North Carolina con un volo spettacolare, ma non colpisce i giudici. La finale è tra Diallo e Dennis Smith Jr., con quest'ultimo che conquista il pass volando sopra J Cole (famosissimo cantante hip-hop). Diallo, invece, per andare in finale salta in testa alla persona più grande di tutto il palazzo: Shaquille O'Neill. Una schiacciata pazzesca, con tanto di braccio infilato fino al gomito nel canestro. Dennis Smith Jr. spreca l'occasione di vincere sbagliando i tre tentativi dell'ultimo turno, così il suo 35 è un obiettivo facile da superare per Diallo, che trionfa nel main event della serata.

Vedi tutte le news di NBA

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti