Nba, finale Eastern Conference: Milwaukee si porta sul 2-0
© AP
NBA
0

Nba, finale Eastern Conference: Milwaukee si porta sul 2-0

I Bucks battono nettamente Toronto grazie a uno straordinario Antetokounmpo e all'apporto della panchina. Domenica la serie si sposta in Canada per Gara 3 

MILWAUKEE - I Bucks impongono il fattore campo anche in Gara 2 e i Raptors vanno nuovamente ko. La finale di Eastern Conference continua a essere un monologo di Milwaukee, trascinata da Giannis Antetokounmpo (30 punti e 17 rimbalzi) nel successo contro Toronto (125-103 il finale). Leonard e compagni sperano di poter tornare in parità ora che la serie si sposterà in Canada.

LA PARTITA - Sono bastati i primi tre possessi del match ad Antetokounmpo per lanciare un messaggio chiaro ai Raptors: schiacciata, stoppata su Marc Gasol, altra schiacciata. Il greco è stato l’assoluto dominatore di Gara 2, rivendicando la sua candidatura a MVP stagionale. Milwaukee ha dominato già dai primi due quarti, chiudendo 35-21 alla prima sirena e 64-39 all’intervallo lungo. Come nella serie contro Boston, i Bucks continuano ad attingere a piene mani anche dalla panchina, con i 17 punti di Ilyasova, i 14 di Brogdon e i 13 di George Hill. Toronto si è aggrappata come al solito a Kawhi Leonard, autore di 31 punti, ma Milwaukee è riuscita ad arginare Siakam, a sporcare enormemente le percentuali di tiro di Gasol (1/9 per il lungo spagnolo) e Lowry, che continua a soffrire i ritmi dei playoff. Proprio il play dei Raptors ha parlato al termine del match: «Torniamo a casa e punteremo sul fattore campo, come loro hanno fatto in questi due match. Sappiamo di avere una chance ma per crederci fino in fondo dobbiamo vincere le due partite casalinghe». Domenica è in programma Gara 3 e in casa Bucks c’è grande ottimismo: «Ognuno si fida dei suoi compagni di squadra - ha dichiarato Ilyasova - e lo si vede specialmente in quello che riusciamo a fare noi che usciamo dalla panchina».

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti