Al via la Nba con i Raptors indeboliti. E' duello a Los Angeles
© AP
NBA
0

Al via la Nba con i Raptors indeboliti. E' duello a Los Angeles

Nella notte tra martedì e mercoledì riparte il campionato di basket più bello del mondo all'insegna dell'equilibrio. Tre giocatori italiani sul parquet: Gallinari, Belinelli e il debuttante Melli

ROMA - Los Angeles all'attacco con Clippers e Lakers, Houston ci riprova, Golden State riparte da quella certezza di nome Steph Curry mentre, a Est, Milwaukee e Philadelphia sognano di diventare la nuova Toronto. E nella città del jazz è arrivato un italiano pronto a fare da spalla alla nuova stella del firmamento a stelle e strisce. Archiviato il peggior Mondiale della storia (settimo posto finale), il basket americano torna sotto le luci del giardino di casa, con una regular season Nba, al via nella notte fra martedì e mercoledì e che si annuncia incerta come non accadeva da tempo. Perché se è vero che i pronostici sono fatti per essere smentiti – vedi il titolo dei Toronto Raptors 2018-19 - lo è altrettanto il fatto che quest'anno non c'è una favorita chiara, una corazzata alla Golden State che dovrebbe fare un sol boccone di tutti. Merito di un'estate che ha regalato più di una sorpresa sul fronte del mercato.

NBA al via, 5 spunti per il 2019-20

Leonard nuova star dei Clippers

La sorpresa più grande è l'addio di Kawhi Leonard a Toronto, dopo aver trascinato i canadesi a allo storico anello di giugno: ha scelto di tornare a casa, nella sua Los Angeles, sponda Clippers, per tentare un nuovo assalto al titolo sotto la guida di Doc Rivers e con al suo fianco Paul George, arrivato da Oklahoma City in uno scambio in cui è finito suo malgrado Danilo Gallinari. Ma si sa, spesso il nemico è in casa e la principale antagonista dei Clippers è proprio a Los Angeles: dopo un lungo corteggiamento, i Lakers sono finalmente riusciti a strappare Anthony Davis a New Orleans, sacrificando qualche giovane di troppo forse, ma assemblando con LeBron James, a caccia di riscatto dopo una prima deludente stagione in gialloviola, una delle coppie più letali in circolazione.

NBA, Vieri: "Tiferò sempre per LeBron, ma..."

Harden e Westbrook a Houston

Fra le due contendenti è pronta a inserirsi Houston, che ha rinunciato a Paul per ricomporre un duo già visto in maglia Thunder: Harden e Westbrook, mix potenzialmente esplosivo nelle mani di Mike D'Antoni. E i Warriors? Via Durant e con Thompson che rischia di saltare metà stagione per infortunio, tutto ricade sulle spalle larghe di Curry, a meno che D'Angelo Russell non compia il definitivo salto di qualità. E restando a Ovest, occhio ai Nuggets di Jokic e Murray e ai Jazz che hanno aggiunto Conley e Bogdonovic a Gobert e Mitchell.

Toronto Raptors indeboliti

Più equilibrio nella Eastern Conference dove i campioni in carica dei Toronto Raptors, oltre a Leonard, hanno perso Danny Green. I Bucks di Antetokoumpo e i Sixers di Embiid e Simmons, ai quali darà man forte Al Horford, sono le principali pretendenti al trono. Boston, che si è assicurata Kemba Walker, proverà a dire la sua mentre le chance di Brooklyn, dove sono arrivati DeAndre Jordan e Irving, sono legate al recupero di Kevin Durant: probabile però che lo rivedremo in campo nella prossima stagione (infortunio al tendine d’Achille).

Tre italiani: Melli all'esordio Nba

Da quest'anno aumenta il contingente italiano in Nba: Nicolò Melli, dopo le positive esperienze con Bamberg e Fenerbahce, ha detto sì al grande salto. Giocherà con i New Orleans Pelicans della prima scelta Zion Williamson e, vista la positiva pre-season, non dovrebbe faticare a trovare spazio in un roster giovane, ma di grande talento. Danilo Gallinari ripartirà dai Thunder, spedito a Oklahoma City nell'operazione George: avrà al suo fianco Chris Paul in un roster in evoluzione e tutto lascia pensare che il lungo di Sant'Angelo Lodigiano finirà altrove nel corso della stagione. Marco Belinelli, invece, è rimasto alla corte di coach Popovich: la sua esperienza sarà utile agli Spurs, impegnati ancora a ricostruire dopo gli anni d'oro di Duncan, Ginobili e Parker.

(In collaborazione con Italpress)

Galanda: "Melli? Ha tutto per eguagliare il Gallo..."

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti