Nba, Gallinari show con 28 punti. Ancora ko gli Spurs di Belinelli
© AP
NBA
0

Nba, Gallinari show con 28 punti. Ancora ko gli Spurs di Belinelli

Il giocatore italiano trascina Oklahoma City al successo sui Philadelphia 76ers, piange invece l'altro azzurro alla quarta sconfitta consecutiva. James porta alla vittoria i Lakers mentre continua la striscia positiva di Celtics e Rockets

ROMA – Nella notte dell’Nba un Danilo Gallinari scintillante trascina Oklahoma City al successo sui Philadelphia 76ers firmando 28 punti: i Thunder si impongono 127-119 in casa dopo un supplementare con il giocatore italiano che alla fine è il miglior realizzatore dei suoi, davanti a Chris Paul con 27 punti. Non bastano, per Philadelphia, i 31 punti di Embiid.

Belinelli, quarto ko di fila

Non sorride invece Marco Belinelli i cui San Antonio Spurs rimediano la quarta sconfitta consecutiva, 111-109, con gli Orlando Magic: l’ex guardia della Fortitudo segna solo 6 punti in 16’27” in campo. Il miglior realizzatore del match è Fournier dei Magic con 26 punti mentre tra gli Spurs, che gettano alle ortiche un vantaggio di +16, il bomber è DeRozan con 21 punti.

Harden super con 44 punti

Negli altri match della notte successo dei Los Angeles Lakers in una partita combattutissima con i Sacramento Kings, piegati per 99-97: il migliore è LeBron James con 29 punti e 11 assist. I Golden State Warriors si confermano la squadra più in difficoltà dell’Nba perdendo, sia pur di misura, con i Boston Celtics: finisce 105-100 per Tatum (24 punti) e compagni, alla decima vittoria di fila. Sono in salute anche gli Houston Rockets che ottengono il sesto successo consecutivo, stavolta ai danni degli Indiana Pacers, superati 111-102: sugli scudi, e non è una novità, James Harden con 44 punti (7/12 da due, 6/14 da tre e 12/14 ai liberi).

Morant trascina i Grizzlies

Vittoria all’ultimo respiro per i Memphis Grizzlies che sconfiggono 107-106 gli Utah Jazz: il migliore è il 20enne Morant, che trascina i Grizzlies con 25 punti e tante giocate spettacolari. A Utah non bastano i 29 punti di Mitchell. Infine i Washington Wizards (con 44 punti di Beal) dilagano 137-116 con i Minnesota Timberwolves mentre Charlotte Hornets piega 109-106 i Detroit Pistons, nonostante i 32 punti di Galloway (7/11 da tre).

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti