Nba, Belinelli e Gallinari ko. Allarme bomba dopo Utah Jazz-Warriors
© AP
NBA
0

Nba, Belinelli e Gallinari ko. Allarme bomba dopo Utah Jazz-Warriors

Sconfitte per Spurs e Thunder contro 76ers e Los Angeles Lakers, alla sesta vittoria consecutiva. Terrore a Salt Lake City per un pacco sospetto: giocatori portati via di corsa e annullate le conferenze stampa. Infortunio per Walker dei Celtics, trasportato all'ospedale in barella

ROMA - Continua la marcia dei Los Angeles Lakers in Nba, dove hanno il miglior record della stagione. A Oklahoma City, i Thunder mettono più volte in difficoltà i gialloviola, che però alla fine la spuntano per 130-127 arrivando al sesto successo consecutivo. Decisivo è Anthony Davis, con 33 punti e quattro triple. 23 i punti segnati da LeBron James, mentre sono stati 15, con quattro rimbalzi in 32', quelli di Danilo Gallinari dei Thunder. I San Antonio Spurs incassano a Filadelfia l'ottava sconfitta consecutiva, striscia negativa peggiore dell'era Popovich. La squadra texana si concede troppe pause in attacco ed è distratta in difesa, così i 76ers, trascinati da Harris e Horford, vincono per 115-104 e mantengono l'imbattibilità casalinga in questa stagione. Negli Spurs Marco Belinelli chiude con 7 punti e 2 assist in 18' di gioco.

Allarme bomba a Salt Lake City

I Los Angeles Clippers, con Kahwi Leonard (24 punti) e Paul George (19 punti), battono per 122-119 gli Houston Rockets, a cui non bastano i 37 punti segnati da James Harden. Fra i texani in doppia cifra anche Westbrook (22) e Capela (17). Show, l'ennesimo, del ventenne fuoriclasse sloveno Luka Doncic che, con 30 punti 14 assist e 7 rimbalzi, trascina i Dallas Mavericks al quarto successo consecutivo, questa volta per 143-101 su Cleveland. Evacuata la Smart Home Arena di Salt Lake City 15 minuti dopo la conclusione di Utah Jazz-Golden State Warriors (113-109) per l'allarme bomba provocato da un pacco sospetto ritrovato in uno dei ristoranti dell'impianto. I giocatori di entrambe le squadre, ancora in tuta, hanno lasciato di corsa gli spogliatoi e sono stati portati via dai bus delle squadre; via anche giornalisti e tifosi, e cancellate le conferenze stampa. Dopo un paio d'ore l'allarme è cessato.

Ko Bulls e Celtics

Negli altri incontri della notte i Chicago Bulls perdono in casa 108-116 con Miami Heat (27 punti di Butler) mentre i Denver Nuggets (tripla doppia di Jokic con 18 punti, 16 rimbalzi e 10 assist)  superano 96-92 i Boston Celtics. Netto successo dei Detroit Pistons, 128-103 sugli Atlanta Hawks, e dei Brooklyn Nets, 116-97 sui Sacramento Kings. Infine i Washington Wizards (30 punti e 12 assist di Beal) piegano Charlotte Hornets 125-118. Grande spavento per Kemba Walker dei Celtics, che sbatte con la testa su un compagno di squadra, cade sul parquet e successivamente viene trasportato in ospedale, immobilizzato e in barella.

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti