Nba, Belinelli e Gallinari ko. Allarme bomba dopo Utah Jazz-Warriors

Sconfitte per Spurs e Thunder contro 76ers e Los Angeles Lakers, alla sesta vittoria consecutiva. Terrore a Salt Lake City per un pacco sospetto: giocatori portati via di corsa e annullate le conferenze stampa. Infortunio per Walker dei Celtics, trasportato all'ospedale in barella
Nba, Belinelli e Gallinari ko. Allarme bomba dopo Utah Jazz-Warriors© AP

ROMA - Continua la marcia dei Los Angeles Lakers in Nba, dove hanno il miglior record della stagione. A Oklahoma City, i Thunder mettono più volte in difficoltà i gialloviola, che però alla fine la spuntano per 130-127 arrivando al sesto successo consecutivo. Decisivo è Anthony Davis, con 33 punti e quattro triple. 23 i punti segnati da LeBron James, mentre sono stati 15, con quattro rimbalzi in 32', quelli di Danilo Gallinari dei Thunder. I San Antonio Spurs incassano a Filadelfia l'ottava sconfitta consecutiva, striscia negativa peggiore dell'era Popovich. La squadra texana si concede troppe pause in attacco ed è distratta in difesa, così i 76ers, trascinati da Harris e Horford, vincono per 115-104 e mantengono l'imbattibilità casalinga in questa stagione. Negli Spurs Marco Belinelli chiude con 7 punti e 2 assist in 18' di gioco.

Allarme bomba a Salt Lake City

I Los Angeles Clippers, con Kahwi Leonard (24 punti) e Paul George (19 punti), battono per 122-119 gli Houston Rockets, a cui non bastano i 37 punti segnati da James Harden. Fra i texani in doppia cifra anche Westbrook (22) e Capela (17). Show, l'ennesimo, del ventenne fuoriclasse sloveno Luka Doncic che, con 30 punti 14 assist e 7 rimbalzi, trascina i Dallas Mavericks al quarto successo consecutivo, questa volta per 143-101 su Cleveland. Evacuata la Smart Home Arena di Salt Lake City 15 minuti dopo la conclusione di Utah Jazz-Golden State Warriors (113-109) per l'allarme bomba provocato da un pacco sospetto ritrovato in uno dei ristoranti dell'impianto. I giocatori di entrambe le squadre, ancora in tuta, hanno lasciato di corsa gli spogliatoi e sono stati portati via dai bus delle squadre; via anche giornalisti e tifosi, e cancellate le conferenze stampa. Dopo un paio d'ore l'allarme è cessato.

Ko Bulls e Celtics

Negli altri incontri della notte i Chicago Bulls perdono in casa 108-116 con Miami Heat (27 punti di Butler) mentre i Denver Nuggets (tripla doppia di Jokic con 18 punti, 16 rimbalzi e 10 assist)  superano 96-92 i Boston Celtics. Netto successo dei Detroit Pistons, 128-103 sugli Atlanta Hawks, e dei Brooklyn Nets, 116-97 sui Sacramento Kings. Infine i Washington Wizards (30 punti e 12 assist di Beal) piegano Charlotte Hornets 125-118. Grande spavento per Kemba Walker dei Celtics, che sbatte con la testa su un compagno di squadra, cade sul parquet e successivamente viene trasportato in ospedale, immobilizzato e in barella.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti