NBA
0

Nba, i Lakers vincono nel ricordo di Bryant. Spurs ok, ma Belinelli non brilla

Primo successo per la squadra di Los Angeles dopo la morte del suo idolo. Lillard trascina i Blazers con 51 punti, preoccupante infortunio al ginocchio per Irving dei Nets

Nba, i Lakers vincono nel ricordo di Bryant. Spurs ok, ma Belinelli non brilla
© EPA

ROMA – Con il commosso ricordo di Kobe Bryant sempre nel cuore i Los Angeles Lakers tornano al successo, imponendosi 129-113 sul parquet dei Sacramento Kings: tripla doppia per LeBron James che mette a referto 15 punti, 10 rimbalzi e 11 assist. Il migliore realizzatore della partita è Fox di Sacramento con 24 punti mentre tra i gialloviola è Davis con 21. Vittoria casalinga per i San Antonio Spurs di Marco Belinelli, che piegano 114-90 Charlotte Hornets: il cestista italiano però non spicca nei suoi 15 minuti in campo, segnando soltanto un punto, recuperando un rimbalzo e servendo 3 assist. La prestazione migliore sono i 25 punti di Bridges degli Hornets, che hanno chiuso in vantaggio di 19 punti la prima metà di gara, prima della rimonta degli Spurs. Tra i padroni di casa sono 24 i punti di DeRozan.

Lillard dei Blazers firma 51 punti

Nelle altre partite disputate la scorsa notte in Nba, i Portland Trail Blazers, ancora trascinati da Damian Lillard (51 punti), hanno conquistato il quarto successo di fila battendo 124-107 gli Utah Jazz, a loro volta alla quarta sconfitta consecutiva. I Boston Celtics si sono imposti 116-95 sui 76ers di Filadelfia, ottenendo la sesta vittoria nelle ultime sette gare. Brutta tegola per i Brooklyn Nets, che hanno perso il loro leader Kyrie Irving per infortunio ad un ginocchio e sono stati sconfitti 113-107 dai Wizards a Washington. Solo domani si saprà l'entità del danno.

Successo a sorpresa dei Knicks

I Dallas Mavericks battono gli Atlanta Hawks 123-100: senza Doncic e Porzingis, ci pensano Brunson (27 punti) e Finney-Smith (22) a guidare il team di Carlisle alla vittoria. Per gli Hawks, con Trae Young che ha lasciato la sfida nel terzo quarto per un problema alla caviglia, Collins ha chiuso con 26 punti e 11 rimbalzi. Netta sconfitta casalinga per i Cleveland Cavaliers, che cedono 131-112 ai Golden State Warriors, trascinati da 22 punti di Robinson e 16 assist di Green. Ai Cavaliers non bastano 23 punti di Sexton. Vincono in trasferta gli incerottati New York Knicks, 92-85 sul parquet degli Indiana Pacers: mattatori della gara, per i vincitori, sono Morris Sr (28 punti) e Randle (18 rimbalzi e 16 punti). Successo fuori casa anche per i Miami Heat che piegano 102-89 Orlando Magic e casalingo per i Clippers, secondi nella Western Conference alle spalle dei Lakers, 118-106 contro Minnesota.

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti