NBA
0

Nba, Gobert chiede scusa: "Non sapevo di essere infetto"

Il giocatore degli Utah Jazz ha utilizzato i propri canali social per spiegare quanto accaduto: "Mi dispiace per le persone che avrei potuto mettere in pericolo"

Nba, Gobert chiede scusa:
© EPA

NEW YORK (STATI UNITI) - È stato il primo caso in Nba di un giocatore positivo al coronavirus. Dopo essersi sottoposto al test, Rudy Gobert ha scoperto di essere stato contagiato. Da quel momento è arrivata la decisione di interrompere la stagione. Il centro degli Utah Jazz, tramite il proprio profilo Instagram, ha voluto chiedere scusa per il suo comportamento e per aver sottovalutato il problema: “Voglio ringraziare tutti per i messaggi di preoccupazione e supporto che ho ricevuto nelle ultime 24 ore. Ho provato così tante emozioni da quando ho appreso la mia diagnosi… principalmente paura, ansia e imbarazzo. La prima e più importante cosa è che vorrei scusarmi pubblicamente con le persone che avrei potuto mettere in pericolo. A quel tempo, non avevo idea di essere stato infettato. Ho sottovalutato la cosa e non ho scuse. Spero che la mia storia serva da avvertimento e induca tutti a prenderla sul serio. Farò tutto il possibile per utilizzare la mia esperienza come modo per educare gli altri nel prevenire la diffusione di questo virus. Sono seguito in maniera eccellente e mi riprenderò completamente. Grazie ancora per tutto il vostro supporto. Incoraggio tutti a prendere le misure necessarie per rimanere al sicuro. Love.

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti