Toronto Raptors: nessun positivo al Coronavirus ma continua la quarantena

La franchigia Nba, attraverso un comunicato, ha dichiarato che nessun membro dello staff è stato contagiato dal Covid-19, ma nonostante ciò la squadra resterà in autoisolamento
Toronto Raptors: nessun positivo al Coronavirus ma continua la quarantena© AP

TORONTO (CANADA) - C'è ancora un esito in sospeso ma nessun membro della franchigia dei Toronto Raptors è positivo al Coronavirus. Ad annunciarlo è stata la stessa società che, attraverso un comunicato apparso sul sito della Nba, ha voluto sottolineare la situazione nella franchigia in questo periodo di emergenza sanitaria. I Raptors sono stati l'ultima squadra a giocare contro gli Utah Jazz dove si sono registrati fin qui gli unici due casi di Covid-19 (Rudy Gobert e Donovan Mitchell).

Nba, Gobert chiede scusa: "Non sapevo di essere infetto"

Toronto Raptors, continua la quarantena

Nonostante nessun caso di positività al Covid-19, la franchigia canadese ha annunciato che continuerà il periodo di autoisolamento. "Praticheremo tutti l'allontanamento sociale e la buona igiene delle mani e - si legge sul comunicato -, soprattutto, monitoreremo attentamente la nostra salute. Continuiamo a essere in stretto contatto con le autorità sanitarie pubbliche e gli esperti in malattie infettive e siamo molto grati per la loro guida. Come sempre, apprezziamo il supporto dei nostri tifosi, famiglie e amici".

Coronavirus, Melli: "Noi giocatori Nba in quarantena, ma la gente no"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti