NBA
0

La rivelazione di Gallinari: "Kobe Bryant in campo mi insultava in italiano"

Il giocatore dei Thunder ha ricordato le sfide contro il campione dei Lakers: "Sapeva di essere il più forte e te lo faceva notare". Intanto slitta al 2021 la cerimonia per l'arrivo postumo nella Hall of Fame della Nba

La rivelazione di Gallinari:

ROMA - Kobe sapeva di essere il più forte e te lo faceva notare". Danilo Gallinari non dimentica le sfide con i Lakers di Bryant. Durante la diretta Instagram con Ignazio Moser, figlio del grande Francesco, l'ala degli Oklahoma City Thunder ha approfondito il discorso sul trash talking utilizzato dal compianto numero 24 durante le partite: "In campo ti faceva sentire anche a voce che contro di lui non avevi speranze. Con me tra l’altro lo faceva in italiano: fin dalla palla a due iniziava a parlare e come spesso accade per tutti i campioni più forti — che sanno di essere più forti e quindi vogliono fartelo pesare — si può dire che questo, almeno in campo, non lo rendeva simpaticissimo”. Gallinari ha poi elogiato apertamente le qualità di Kobe Bryant, definendolo insieme a LeBron James “il giocatore più forte mai affrontato”. "Lo ammiravo per la sua mentalità, che è quella che fa davvero la differenza in giocatori come lui o come LeBron", ha concluso l'ex giocatore dei Clippers.

Kobe Bryant, slitta al 2021 la cerimonia dell'Hall of Fame

La cerimonia per l'arrivo postumo di Kobe Bryant nella Hall of Fame della Nba ad agosto è stata rinviata al 2021 a causa della pandemia di coronavirus. L'introduzione della leggenda Kobe Bryant, morto il 26 gennaio all'età di 41 anni in un incidente in elicottero nel quale hanno perso la vita anche la figlia di 13 anni Gianna e altre sette persone, avrebbe dovuto svolgersi il 29 agosto nel Naismith Basketball Hall of Fame, in Massachusetts. "Stiamo cancellando la cerimonia, è certo - ha detto il presidente del consiglio della Hall of Fame, Jerry Colangelo - Si svolgerà nel primo trimestre del prossimo anno". Quello di Bryant è tra i nove nomi della classe 2020, insieme all'ex giocatore di San Antonio Tim Duncan, cinque volte detentore del titolo NBA, ed a Kevin Garnett, campione nel 2008 con Boston.

Gallinari sul Covid-19: "A Oklahoma situazione migliore che in Italia"

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti