NBA
0

Michael Jordan, 100 milioni di dollari per combattere il razzismo

Questa è la donazione annunciata dall'ex stella dei Chicago Bulls sulla scia della protesta che sta attraversando tutti gli Stati dopo la morte di George Floyd

Michael Jordan, 100 milioni di dollari per combattere il razzismo

ROMA - Michael Jordan contro il razzismo. Sono ben cento i milioni di dollari che saranno garantiti nei prossimi dieci anni a tutte quelle associazioni in prima linea per l'uguaglianza razziale, la giustizia sociale e un più ampio accesso all'istruzione. Questa è la donazione annunciata dall'ex stella dei Chicago Bulls e dalla sua Jordan Brand, sulla scia della protesta che sta attraversando tutti gli Stati Uniti e si è espansa un po' in tutto il mondo a seguito della morte dell'afroamericano George Floyd.

Jordan, 100 milioni contro il razzismo

Già nei giorni scorsi Michael Jordan aveva preso una posizione forte in merito alle proteste e oggi dà un segnale ancora più concreto. "La Jordan Brand va oltre il singolo uomo. È sempre stata una famiglia, rappresentiamo una famiglia fiera di aver superato degli ostacoli, lottato contro la discriminazione nelle comunità di tutto il mondo e che lavora ogni giorno per cancellare la macchia del razzismo e i danni delle ingiustizie". Il comunicato della Jordan Brand prosegue: "È il 2020 e la nostra famiglia ora include chiunque aspiri al nostro modo di vivere. E se molte cose sono cambiate, quelle peggiori restano le stesse di sempre. Finché il razzismo non verrà completamente sradicato, ci impegneremo a proteggere e migliorare le vite della gente di colore".

Serie A, niente retrocessioni. Razzismo, Jordan dona 100 milioni

Tutte le notizie di NBA

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti