Houston Rockets, grana Harden: non si presenta ai primi allenamenti

Il Barba, al centro di insistenti voci di mercato, non ha partecipato alle prime training session della squadra: "Rispetto i protocolli anti-Covid", avrebbe affermato. Ma coach Silas non pare credergli
Houston Rockets, grana Harden: non si presenta ai primi allenamenti© EPA

HOUSTON (Stati Uniti) - La stella degli Housto Rockets, James Harden, non ha partecipato alla prima sessione di allenamento della squadra, prevista domenica, adducendo come causa dell'assenza il rispetto dei protocolli COVID-19 previsti dalla NBA. A riferirlo l'allenatore Stephen Silas. Il coach dei texani ha detto che Harden avrebbe dovuto fare un allenamento individuale al Toyota Center domenica sera, ma che la guardia nativa di Belflower avrebbe disertato la sessione senza addurre alcuna motivazione. A quanto pare, Harden non è rientrato in città in tempo per l'allenamento, ma ha riferito alla direzione dei Rockets di volersi rifare al più presto. Harden, che secondo i media statunitensi ha espresso il desiderio di essere ceduto ai Brooklyn Nets, ha postato su Instagram durante il fine settimana le foto della sua partecipazione alla festa di compleanno del rapper Lil Baby ad Atlanta, senza peraltro indossare la mascherina: l'NBA avrebe richiesto al giocatore di mettersi in quarantena domiciliare per questa settimana. 

Anthony Davis rinnova coi Lakers: cifre da capogiro

Coach Silas: "Non so se credere ad Harden"

"Non sono esattamente sicuro di questi ostacoli che gli hanno fatto saltare l'allenamento con la squadra", ha spiegato Silas, che è stato assunto in questa offseason per sostituire Mike D'Antoni. "Io dico solo che lo voglio qui, e voglio che sia protagonista di quello che stiamo preparando per la prossima stagione. Sono entusiasta di allenarlo e voglio che si unisca a questo gruppo di ragazzi che sta lavorando duramente e che stanno creando una splendida atmosfera". Harden, che non parla con i media da quando i Rockets sono stati eliminati dai playoff la scorsa stagione, ha postato un'emoji triste sulla sua storia su Instagram domenica pomeriggio.

Nba, è LeBron James lo sportivo dell'anno: terza volta per la guardia dei Lakers

John Wall, il neo-compagno : "Harden vuole restare a Houston"

John Wall, acquisito insieme a una futura scelta al primo turno per Russell Westbrook in uno scambio di giocatori, ha detto di aver sostenuto una discussione con Harden e di essere certo che Harden voglia giocare per i Rockets nella prossima stagione. Wall ha detto che lui e Harden, che ha ancora due anni di contratto coi texani, hanno parlato prima dello scambio e hanno espresso la volontà di voler giocare l'uno con l'altro. "Capiremo qual è la decisione migliore quando arriverà qui", ha detto Wall, cinque volte All-Star con i Washington Wizards che è stato messo da parte da dicembre 2018 a causa degli infortuni al tallone e al tendine d'Achille. 

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti