Nba, Jazz battono i Lakers. Warriors ok con 49 punti di Curry

Ennesima sconfitta per Vogel senza James e Davis, mentre Phoenix all'overtime batte Milwaukee, Chicago perde a Boston. Jokic super con 47+15 rimbalzi
Nba, Jazz battono i Lakers. Warriors ok con 49 punti di Curry© Ansa

Nella notte Nba i Los Angeles Lakers senza James e Davis lasciano il passo ai primi in classifica Utah Jazz che, privi di Donovan Mitchell, dominano il match dello Stapless Center grazie ai 22 punti segnati da Jordan Clarkson, ai 21 con 5 triple di Joe Ingles e ai 14 con 10 assist di Mike Conley. Ai Lakers non bastano i 24 punti di Talen Horton-Tucker, al suo nuovo massimo in carriera, finisce 111-97. I Golden State Warriors battono 107-96 i Philadelphia 76ers grazie all'ennesima prova "aliena" di Steph Curry, che mette a referto 49 punti, con 14/28 dal campo, 10/17 dall’arco, 11/12 ai liberi, 5 assist, superando il record di Kobe Bryant di 11 partite consecutive chiuse con più di 30 punti finali. Per Philadelphia, senza Ben Simmons e Tobias Harris, Joel Embiid è il migliore sul parquet con 28 punti, 13 rimbalzi e 8 assist. Serve invece un overtime a Phoenix per avere la meglio 128-127 su Milwaukee: decisivo il tiro libero messo a segno da Booker nel finale, causato da un fallo ingenuo di Pj Tucker. Sono 24 punti per il n°1 di Phoenix, mentre per Ayton sono 20 con 13 rimbalzi. Decisivo anche Chris Paul, autore di 22 punti, 7 rimbalzi e soprattutto 13 assist che gli permettono di diventare il 5° di sempre per passaggi vincenti nella storia NBA, superando un gigante come Magic Johnson. A Milwaukee non bastano i 33 di Antetokoumpo e i 26 di Middleton. Sono invece due i supplementari in Denver-Memphis, dove la squadra di Jokic ( partita mostruosa per il serbo, autore di 47 punti e 15 rimbalzi) ancora senza Murray si impone 139-137. 28 punti per Will Barton e 21 per Michael Porter Jr., ai Grizzlies non bastano i 36 punti e 12 assist di Ja Morant.

Nba, dramma per Scottie Pippen: muore il suo primogenito

Nba, Gallinari out ma Atlanta vince ancora

Colpo Wizards, Chicago batte Boston. Ok San Antonio

Washington batte 119-107 gli Oklahoma City Thunders e ottiene la sua quinta vittoria di fila in regular season: 30 punti per Beal e 21 per Bertans, al rientro in campo dopo esser diventato papà. Per Westbrook arriva la 26esima tripla doppia stagionale. Ai Thunders non bastano 26 punti (nuovo massimo in carriera) di Darius Bazley. Senza Zach LaVine - fuori perché alle prese con il protocollo anti-COVID -i Bulls ringraziano Nikola Vucevic, autore di 29 punti e 9 rimbalzi, e battono i Celtics 102-96, rilanciando le proprie ambizioni playoff. 19 punti e 7 assist per Coby White, che permettono a Chicago di recuperare le 12 lunghezze di svantaggio del 2° quarto e di sfruttare al meglio le 17 palle perse di Boston, a cui non basta la prima tripla doppia in carriera di Tatum (14 punti+13 rimbalzi+10 assist). Vince anche Miami che senza Butler, Herro e Adebayo supera 113-91 gli Houston Rockets. 30 punti di Nunn guidano gli Heat al successo, ai texani non bastano i 18 punti a testa di Christian Wood e Kevin Porter Jr. I San Antonio Spurs battono Indiana 109-94 grazie ai 25 punti di White e ai 16 di Poeltl, i Pacers si arrendono alle assenze pesanti di Sabonis, Bitadze, Turner e Warren ed escono sconfitti nonostante i 18 punti di Brogdon e LeVert. Vittoria per Detroit che ha la meglio su Cleveland per 109-105, grazie ai 20 punti di Bey. Ai Cavs non bastano i 28 punti di Sexton. 

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti