Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Verso il campionato: Trento

Verso il campionato: Trento
© alberto ossola - verbella yackting & restaurant

La squadra di Buscaglia ricomincia dal grande cammino europeo della scorsa annata. Craft è l'attrazione della Dolomiti Energia che lancia Flaccadori e ritrova Baldi Rossi

Sullo stesso argomento

 

martedì 27 settembre 2016 19:25

ROMA - Accarezzato il sogno della finale di Coppa Italia e dell'ultimo atto dell'Eurocup al debutto continentale, Trento torna a concentrarsi esclusivamente sul campionato. Cambiano i singoli, con cinque stranieri nuovi, ma parecchi ingredienti sono rimasti gli stessi, a cominciare dalla volontà di puntare sugli italiani. E' atteso il lancio definitivo di Diego Flaccadori (il miglior Under 22 dello scorso campionato avrà un ruolo da protagonista e partirà in quintetto) così come il ritorno di Filippo Baldi Rossi dopo l'infortunio al ginocchio. A ciò si aggiunge una squadra con impatto e forza fisica da vendere, come piace al confermatissimo Maurizio Buscaglia. Le altre certezze sono legate a chi è di casa, come Luca Lechthaler - nato a pochi km da Trento - e capitan Toto Forray, ormai trentino d'adozione.

MERCATO - L'attrazione è Aaron Craft, ex compagno di Amedeo Della Valle a Ohio State: il play-guardia bianco è alla seconda esperienza europea dopo la parentesi ungherese allo Szolnoki, mentre in D-League il 25enne ha vinto sia il titolo con Santa Cruz che il premio di difensore dell'anno nel 2015. Accanto a Craft, finora un po’ altalenante, garantiranno impatto fisico anche l'ex Cantù e Cremona David Lighty - altro ex Ohio State che torna in Italia dopo quattro annate da protagonista in Francia - e il capoverdiano Betinho Gomes. In area, Buscaglia potrà alternare il saltatore Johndre Jefferson, ex Varese, e il pivot-bonsai Dustin Hogue, un possibile erede di Kyle Hines. Tra i nuovi arrivi, Riccardo Moraschini allungherà le rotazioni sul perimetro.

PRECAMPIONATO - Trento ha vinto quattro gare e ne ha perse altrettante. La squadra di Buscaglia è stata però imbattuta contro le squadre italiane, con il trionfo nel Trofeo dei Consorzi battendo Pesaro e Varese, e la vittoria al Trofeo Fabio e Simo contro Cantù, successi a cui si è aggiunto il colpaccio in volata su Lubiana ispirato da Flaccadori. I ko sono arrivati contro le avversarie tedesche: Bayern, Bamberg, Ludwigsburg e Bayreuth.

LA SQUADRA - 3 Andrea Bernardi (play, 1.93), 4 Aaron Craft (play, 1.88), 6 Johndre Jefferson (centro, 2.07), 8 Filippo Baldi Rossi (ala-centro, 2.07), 9 Riccardo Moraschini (ala-guardia, 1.91), 10 Toto Forray (play, 1.87), 12 Diego Flaccadori (guardia, 1.93), 14 Isacco Lovisotto (centro, 2.05), 15 Joao Gomes (2.01), 22 Dustin Hogue (ala-centro, 1.98), 23 David Lighty (ala, 1.95), 25 Luca Lechthaler (centro, 2.06). Coach: Maurizio Buscaglia

Articoli correlati

Commenti