Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Verso il campionato: Sassari

Verso il campionato: Sassari
© CIAMILLO

Il coach-gm Pasquini guida la risalita per cancellare il traumatico anno post-Triplete. I big sono Johnson-Odom, Carter e Savanovic

Sullo stesso argomento

 

martedì 27 settembre 2016 19:41

ROMA - Un anno fa Sassari giungeva al campionato dopo aver celebrato l'incredibile Triplete. Oggi l'avvicinamento è a fari spenti, con la voglia di riscattare una stagione da incubo, con tante scelte sbagliate, una squadra povera di personalità e ben tre allenatori. L'ultimo, Federico Pasquini, è stato confermato in pianta stabile nel ruolo di coach-general manager dopo un finale di campionato in ascesa. Sarà lui, assieme alle bandiere Jack Devecchi e Brian Sacchetti, a costituire il trait d'union con l'anno dello scudetto. Rok Stipcevic è l'unico straniero confermato dopo il repulisti estivo: il croato sarà il cambio del regista e affiancherà Darius Johnson-Odom quando questi scalerà nel ruolo di guardia.

MERCATO - Pasquini vuole un attacco in grado di velocizzare i tempi e una difesa con regole chiare. Per questo la coppia di guardie del Banco Sardegna sarà formata da giocatori intercambiabili e in grado di creare dal palleggio come Johnson-Odom (arrivato dall'Olympiacos) e Trevor Lacey, rivelazione con Pesaro. L'ex Siena Josh Carter sarà lo stoccatore designato grazie alla precisione nel tiro dalla distanza, mentre l'altro big Dusko Savanovic sarà il lungo più coinvolto in attacco: Sassari, infatti, vuole sfruttare la capacità del 33enne serbo di aprire il campo con il tiro da fuori. I centri, l'ex Bamberg Gabe Olaseni e Tautvydas Lydeka, saranno chiamati a garantire impatto fisico vicino a canestro.

PRECAMPIONATO - Il Banco Sardegna ha vissuto un eccellente precampionato, grazie alla possibilità di lavorare con il gruppo al completo (pochi infortuni, soltanto Olaseni è arrivato in extremis per gli impegni con la nazionale). Sassari vinto sette gare e ne ha perse soltanto due: una, contro Avellino, con un solo punto di scarto (e nella rivincita i sardi hanno vinto di 26), l'altro ko è arrivato contro la fortissima Lokomotiv Kuban. Sassari ha battuto due volte un'avversaria da Eurolega come il Galatasaray e ha superato anche Hapoel Gerusalemme e Alba Berlino, risultati buoni in vista della partecipazione alla FIBA Champions League. Fino alla conferma nell'ultimo test a Torino, con il +30 rifilato nella ripresa alla Fiat. La costante è stata rappresentata dai punti di Darius Johnson-Odom, che ha sfiorato i 18 di media.

LA SQUADRA - 1 Darius Johnson-Odom (play-guardia, 1.87), 7 Trevor Lacey (guardia, 1.90), 8 Giacomo Devecchi (ala, 1.96), 10 Lorenzo D'Ercole (play-guardia, 1.93), 14 Brian Sacchetti (ala 2.00), 16 Tautvydas Lydeka (centro, 2.08), 20 Dusko Savanovic (ala, 2.04), 23 Josh Carter (ala, 2.00), 24 Rok Stipcevic (play, 1.86), 25 Gabriel Olaseni (centro, 2.10), 31 Michele Ebeling (ala-centro, 2.05), 32 Diego Monaldi (play, 1.85). Coach: Federico Pasquini

Articoli correlati

Commenti