Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Basket Serie A, Milano guastafeste per Cantù

Basket Serie A, Milano guastafeste per Cantù
© CIAMILLO

I brianzoli celebrano gli 80 anni indossando le divise Forst dello scudetto 1975, ma vengono puniti da Simon in una ripresa perfetta dell'Emporio Armani

Sullo stesso argomento

 

martedì 10 gennaio 2017 22:36

DESIO – Basta vincere un solo quarto per portare a casa il derby e rovinare la festa di Cantù. Milano passa a Desio, di fronte al tutto esaurito, con un 85-79 generato dal 28-10 del terzo periodo grazie a Krunoslav Simon (26 punti), Dragic (14) e Macvan (12). Senza Sanders, sono loro a guidare la squadra di Repesa, che mantiene il +4 sulle inseguitrici Venezia e Avellino. Cantù non riesce a bagnare con un successo la serata della festa per gli 80 anni del club, con la squadra che indossa le divise biancoverdi Forst dello scudetto 1975. E alcuni degli eroi del secondo tricolore, Recalcati, Marzorati, Della Fiori e Roberto Allievi, sono omaggiati.

RIMONTA – Nella sconfitta, Bolshakov può raccogliere indicazioni promettenti con il duo JaJuan Johnson-Pat Calathes che brilla. Johnson segna 20 punti, il greco-americano debutta con 19 punti uscendo dalla panchina. Sono loro e Darden (17) ad illudere Cantù, avanti per tutto il primo tempo, ma Milano resta sempre a stretto contatto. E la ripresa è firmata da Simon, innescato dall’ex di turno Cinciarini e immarcabile nel terzo quarto, quando la difesa dell’Emporio Armani prende il sopravvento, anche perché Cantù non apre la scatola da fuori (6/20, con 0/9 delle guardie). E così il tentativo di rimonta finale orchestrato da Johnson non basta per riaprirla. “Cerchiamo un successo contro una squadra fortissima per ritrovare la fiducia” dice Jasmin Repesa. Venerdì affronterà il CSKA a Mosca: se Repesa cercava un avversario forte, ha trovato il più forte.

Articoli correlati

Commenti