Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Reggio sbanca Venezia. Pistoia batte Pesaro in rimonta

Reggio sbanca Venezia. Pistoia batte Pesaro in rimonta
© CIAM

Gli emiliani battono 68-66 gli orogranata grazie ad una tripla di De Vico. I toscani invece sconfiggono 86-83 la Victoria Libertas dopo una lunga rimonta

 

sabato 9 dicembre 2017 23:10

ROMA - La Grissin Bon Reggio Emilia, nonostante l'assenza last minute di Amedeo Della Valle, ha compiuto una vera e propria impresa sbancando 68-66 il Taliercio grazie ad una tripla del giovane Nicolò De Vico che a 25" dall'ultima sirena dall'angolo ha mandato a bersaglio il definitivo sorpasso degli emiliani che questa sera sono hanno ricevuto un ottimo contributo anche da un Reynolds dominante sotto i tabelloni (16 punti e 9 rimbalzi) e da Manuchar Markoishvili che hanno guidato l'ottimo collettovo biancorosso. La Reyer, che dopo aver chiuso sul +6 il primo quarto (20-14) ha subito il rientro degli emiliani che sono tornati in partita con un controparziale di 21-13 messo a segno prima dell'intervallo lungo grazie alla regia di Llompart, può però rammaricarsi con sè stessa per aver avuto per ben due volte nelle mani, nel concitato finale, il pallone del possibile sorpasso: Peric ha però fallito entrambe le occasioni, prima dalla linea della carità dove ha fatto un pesantissimo 0/2 e poi da sotto dove ha fallito da pochi passi un tap in. 

PISTOIA VINCE IN RIMONTA - Seconda vittoria di fila invece per la The Flexx Pistoia che al PalaCarrara ha sconfitto 86-83 la Victoria Libertas Pesaro grazie all'ennesima prestazione maiuscola di Ronald Moore che, segnando 23 punti e distribuendo 7 assist, ha vinto il duello a distanza con l'omonimo Dallas. I biancorossi marchigiani hanno dominato la scena nel primo tempo in cui, trascinati dai 16 punti (su 21 totali) di Dallas Moore, hanno martellato il canestro avversario con un notevole 7/11 dall'arco e toccato persino il +10 a poco più di un minuto dall'intervallo lungo. In uscita dagli spogliatoi Pesaro è riuscita poi, distribuendo bene i possessi, a tenere a distanza Pistoia che al suono della terza sirena si è trovata di nuovo a -9 (71-62). Nei 10 minuti finali però la formazione padrona di casa si è scatenata aggrappandosi alla verve dell'indemoniato Ronald Moore il quale a metà dell'ultimo spicchio del match ha segnato due bombe ravvicinate che hanno fatto schizzare la The Flexx a +5 (78-73). Un colpo da ko per Pesaro che ha perso completamente il bandolo della matassa ed è crollata nonostante gli ultimi tentativi di recuperare il match fatti da OMogbo e Mika. 

Articoli correlati

Commenti