Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Cain domina Capo d'Orlando, Culpepper stende Bologna

Cain domina Capo d'Orlando, Culpepper stende Bologna
© La Presse

Quinto ko nelle ultime sei per la Virtus, sconfitta dalla Red October. Varese vince facile con la Betaland.

 

domenica 10 dicembre 2017 20:30

ROMA - Varese dopo tre sconfitte consecutive ritrova il sorriso dopo aver sconfitto con un perentorio 82-58 la Betaland capo d'Orlando che è riuscita a mandare in doppia cifra per punti segnati solo Atsur (10 punti) e Ikovlev (12). Un successo ispirato dalla prestazione maiuscola di Tyler Cain che ha spadroneggiato nel pitturato segnando 10 dei suoi 22 punti totali nel corso del terzo quarto in cui la formazione biancorossa ha dato la sgasata decisiva piazzando un parziale di 26-17 che l'ha fatta schizzare a +20 (67-47) rendendo pura amministrazione i 10 minuti finali.

 

TRENTO OK - Nonostante l'emergenza, Trento vince a Brindisi e la lascia da sola in fondo alla classifica. La Dolomiti Energia ha provato a scappare nel primo tempo con Silins e Gomes (al 13’, 23-35) ma nel secondo Lalanne con 7 punti in fila ha firmato il primo vantaggio dell’Happy Casa (54-51). A metà dell'ultimo quarto Sutton ha riportato i suoi avanti (63-67), nel finale la tripla decisiva l'ha messa Gutierrez, poi Gomes l'ha chiusa con la palla recuperata e la successiva schiacciata. Per Brindisi 23 punti di Lalanne, 12 di Smith, 11 di Moore. Per Trento, 16 punti di Gomes e Sutton, 14 di Gutierrez, 13 di Shields.

 

VIRTUS, ALTRO KO - Cantù torna al successo sconfiggendo Bologna, al quinto ko nelle ultime sei partite (94-87), trascinata alla vittoria da Culpepper (28 punti, 34 di valutazione) e Burns (17 punti e 12 rimbalzi). La Red October ha allungato sul finire del secondo quarto (50-38) col parziale di 12-1 ispirato da Chappell. Bologna ha continuato a inseguire ma non è mai tornata a contatto fino al 37', col 9-1 griffato da Aradori che è valso il -5 sull'85-80. Due liberi di Thomas, un canestro di Burns e altri due liberi di Culpepper hanno chiuso definitivamente i giochi sul 91-82. Per Sodini, 28 punti di Culpepper, 17 di Burns e 15 di Chappell. Per Ramagli, la cui posizione ora non è più così solida, 21 punti di Ale Gentile, 13 di Aradori, 11 di Umeh e Lafayette.

Articoli correlati

Commenti