Corriere dello Sport

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Il basket piange la morte di Henry Williams

Il basket piange la morte di Henry Williams

L'ex Roma, Verona e Treviso è scomparso a soli 47 anni per le complicazioni di un'insufficienza renale

 

mercoledì 14 marzo 2018 19:36

ROMA - Una terribile notizia rimbalzata poche ore fa da Oltreoceano ha scosso il mondo della pallacanestro: a soli 47 anni si è infatto spento Henry Williams, che ha perso una lunga battaglia contro le complicazioni di un'insufficienza renale di cui soffriva da anni. Play-guardia dotato di un incredibile fiuto per il canestro e di un eccellente tiro da fuori, Williams ha legato quasi tutta la sua carriera professionistica alla massima serie italiana in cui ha giocato quasi 300 partite: dopo una breve parentesi ai Wichita Texans in CBA, "hi fly" Williams è infatti approdato a Verona con cui è rimasto due anni prima di passare alla Benetton Treviso, club a cui sono legati tutti i suoi trionfi. Nei quattro anni trascorsi in biancoverde, il fuoriclasse nativo di Indianapolis ha infatti conquistato uno Scudetto, una Coppa Saporta, una Supercoppa Italiana e anche il titolo di miglior giocatore della Serie A nella stagione 1996/1997 in cui viaggiò a quasi 21 punti di media. Terminata anche la parentesi trevigiana, Williams vestì anche la casacca della Virtus Roma prima di fare ritorno a Verona e chiudere la carriera professionistica a Napoli. Williams, che avrebbe compiuto 48 anni il prossimo 6 giugno, lascia tre figli. 

Articoli correlati

Commenti