Basket, Serie A: Milano torna alla vittoria. Cadono Venezia e Cremona
© LAPRESSE
Serie A
0

Basket, Serie A: Milano torna alla vittoria. Cadono Venezia e Cremona

L'Olimpia si risolleva battendo Cantù nel derby lombardo. Alle sue spalle perdono la Reyer, sconfitta da Varese, la Vanoli ko a Trieste e Avellino piegata da Pesaro

ROMA - Il ritorno di Milano alla vittoria è la notizia principale della ventiquattresima giornata del massimo campionato di basket. Dopo due sconfitte consecutive in Lega A e le fatiche di Eurolega, l'Olimpia rialza la testa pur soffrendo contro Cantù nel derby lombardo. Alle spalle di Milano, invece, una serie di sconfitte. Va ko Venezia, piegata da Varese, e cade anche Cremona in casa di Trieste ma resta terza forza del torneo grazie alla sconfitta di Avellino, battuta da Pesaro: un colpo prezioso per la Vuelle, che in coda prova ad accelerare insieme a Reggio Emilia, vincente su Brindisi. Rimane ultima Pistoia, ko con Brescia, e che ora ha solamente Torino a una vittoria di distanza. Sassari batte la Virtus Bologna e rimane alle porte della zona playoff.

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-ACQUA SAN BERNARDO CANTU' 98-81 - Milano soffre le pene dell'inferno nel derby lombardo ma riesce a regolare Cantù e a uscire dal tunnel della crisi. Eppure, con un grande primo tempo, i canturini erano riusciti a portarsi sul +13 a metà gara (43-56), aiutati da una prestazione monstre di Frank Gaines, capace di chiudere la sua serata con 44 punti. Nella ripresa, James ha preso per mano i campioni d'Italia: 29 punti e 7 assist per l'ex play di Omegna.

AX Armani Exchange Milano-Acqua S.Bernardo Cant├╣ 98-91

OPENJOBMETIS VARESE-UMANA REYER VENEZIA 87-79 - Varese rischia di complicarsi la vita nell'ultimo quarto ma riesce comunque a portare fino alla sirena un successo importante contro Venezia. Entrati nei 10' conclusivi sul 72-56, i ragazzi di coach Caja hanno improvvisamente smesso di segnare, lasciando spazio alle ambizioni di rimonta dei lagunari, arrivati anche a quattro punti di distanza in un convulso finale, risolto dai liberi di Scrubb e Moore e da un canestro di uno straordinario Avramovic (26 punti a fine serata per lui, bene anche Archie con 24).

ALMA TRIESTE-VANOLI BASKET CREMONA 97-80 - Nonostante i problemi del patron Scavone, arrestato in settimana, l'Alma Trieste centra una vittoria importante contro la Vanoli Cremona di Meo Sacchetti. I ragazzi di coach Dalmasson scavano il solco decisivo già nei primi due quarti, girando all'intervallo lungo sul 61-37 per poi limitarsi ad amministrare il punteggio nel secondo tempo. Knox miglior realizzatore di Trieste con 20 punti (e 8 rimbalzi) in soli 23 minuti, in doppia cifra anche Peric (17), Dragic (15) e Wright (14).

Alma Trieste-Vanoli Cremona 97-80

BANCO DI SARDEGNA SASSARI-VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 90-72 - La Virtus Bologna si sfalda nell'ultimo quarto e lascia i due punti sul parquet di Sassari, in quello che aveva il sapore di un possibile spareggio per la zona playoff. La Dinamo ringrazia, trascinata dal duo Cooley-Polonara sotto canestro (41 punti in due) e dalla grande serata di Dyshawn Pierre, autore di 15 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, sempre più rigenerato dalla cura Pozzecco.

Banco di Sardegna Sassari-Segafredo Virtus Bologna 90-72

VICTORIA LIBERTAS PESARO-SIDIGAS AVELLINO 91-89 - Vittoria dal peso specifico enorme per la Vuelle di coach Matteo Boniciolli, che si rialza dopo sette sconfitte consecutive battendo in volata Avellino. Cinque uomini in doppia cifra per Pesaro (Blackmon, Lyons, Mockevicius, Zanotti e McCree) in una gara che sembrava segnata dall'avvio: 8-28 il parziale del primo quarto, prima del crollo improvviso della Scandone. Nei secondi decisivi del match, Pesaro si era trovata avanti 90-86 prima di regalare tre liberi a Harper per un fallo di Mockevicius su un tiro da tre. Harper sbaglia il primo, segna il secondo e fallisce il terzo, Green riporta Avellino a -1 a rimbalzo d'attacco, il libero di McCree chiude i conti e fa respirare la Vuelle.

VL Pesaro-Sidigas Avellino 91-89

GRISSINBON REGGIO EMILIA-HAPPY CASA BRINDISI 82-76 - Seconda vittoria consecutiva per Reggio Emilia, che dopo lo scontro diretto con Pistoia batte anche Brindisi. Subito prezioso l'innesto di Johnson-Odom: lo statunitense mette a segno 14 punti in 18 minuti all'esordio ed è uno dei segreti del successo, insieme all'ottima percentuale da tre punti (11/23 al tiro pesante per la Reggiana). Grande prova difensiva dei padroni di casa, che hanno tenuto al 37% da 2 gli ospiti.

Grissin Bon Reggio Emilia-Happy Casa Brindisi 82-76

GERMANI BASKET BRESCIA-ORIORA PISTOIA 87-79 - In attesa dell'arrivo di coach Paolo Moretti, la OriOra Pistoia langue ancora sul fondo della classifica. I toscani vengono sconfitti anche a Brescia, nonostante un buon primo quarto. La difesa della Leonessa sale di colpi dopo i primi 10' e in attacco il grande protagonista è Awudu Abass: l'azzurro chiude a 20 punti e 8 rimbalzi e la squadra riesce a sopperire alla brutta giornata al tiro di Hamilton, che dopo le undici triple dello scorso turno chiude con un modesto 1/8 dall'arco.

Germani Basket Brescia-Oriora Pistoia 87-79

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti