Basket Serie A, arriva Gerasimenko: Torino è salva!
© LAPRESSE
Serie A
0

Basket Serie A, arriva Gerasimenko: Torino è salva!

Grazie ai soldi del magnate di origini ucraine la società piemontese ha effettuato la ricapitalizzazione, ma la Federazione Italiana Pallacanestro dichiara: «Non si fermeranno le attività di verifica»

ROMA - La Torino del basket può festeggiare: l'Auxilium FIAT prosegue il suo cammino nel campionato di Serie A. C'era attesa per la decisione della Federazione Italiana Pallacanestro in seguito all'assemblea straordinaria tra i soci del club, ma tutto si è concluso, per il momento, nel migliore dei modi per la società piemontese: fondamentale l'arrivo all'interno della cordata di Dmitry Gerasimenko.

TORINO, LA SALVEZZA E' VICINA

LA DECISIONE - Questo il comunicato diramato dalla FIP: "La Federazione Italiana Pallacanestro, in attesa delle conferme ufficiali, prende atto che la società Auxilium Torino sembra aver reperito le risorse necessarie per portare a termine il campionato in corso. La Federazione non può che accogliere positivamente la notizia, ma al contempo conferma che, come in qualsiasi altra vicenda che riguarda la propria organizzazione sportiva, non si fermeranno le attività di verifica già in essere, volte a salvaguardare i principi e i valori di cui l’Ente è garante, sia per quanto riguarda i tesserati che gli affiliati".

LA NOTA DELLA SOCIETA' - La FIAT Auxilium Torino, invece, ha pubblicato questo comunicato: "L’Assemblea degli azionisti di Auxilium Pallacanestro Torino S.p.a. ha deliberato la ricapitalizzazione della Società sottoscritta dal gruppo di imprenditori e appassionati torinesi coordinati da Paolo Terzolo cui si è aggregato l’imprenditore Dimitry Gerasimenko. La sottoscrizione del capitale sociale, sino al 30 giugno 2019, resta aperta a chiunque desideri partecipare al nuovo progetto. L’Amministrazione della società è affidata, sino al 30 giugno 2019 a Massimo Feira".

LA STORIA PROSEGUE - La stagione della FIAT Auxilium non finisce qui e, almeno per ora, la società non fallirà. Sicuramente Torino potrà proseguire il suo cammino fino alla fine della regular season e in questo momento si è anche allontanata dalla zona retrocessione, che a gennaio sembrava inevitabile. Un'autentica boccata d'ossigeno per la società e per i tifosi. 

IL PROFILO - Dmitry Gerasimenko è iun magnate russo di origini ucraine che ha già lasciato il segno, non necessariamente positivo, nel basket italiano. In passato, infatti, è stato proprietario di Cantù, anche se l'avventura in Lombardia si era chiusa con molti problemi. Gerasimenko aveva quasi portato la società al fallimento e nel novembre del 2018 era stato costretto a venderla a costo zero. Adesso, però, è tutto diverso: con l'ingresso del magnate in società, Torino è riuscita ad effettuare la ricapitalizzazione e, momentaneamente, a salvarsi. 

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti