Serie A
0

Playoff Serie A1: Trento e Trieste vincono Gara 3 e dimezzano lo svantaggio

Il fattore casa rimane ampiamente rispettato finora nelle due serie dei quarti di finale. Cadono Vanoli Cremona e Umana Venezia in trasferta non riuscendo a staccare il pass per le semifinali

ROMA - Si riaprono entrambe le serie della parte bassa del tabellone playoff Serie A1. Sia la Dolomiti che l'Alma vincono la prima davanti al proprio pubblico e annullano il primo match point per Cremona e Venezia. Il fattore casa, dunque, resta determinante in questi quarti di finale: tra due giorni ci sarà la quarta gara che può essere ancora decisiva per scoprire chi arriverà in semifinale. All'Allianz Dome l'Alma batte 91-86 Cremona e conquista il primo successo nella serie che vede la Vanoli ora avanti 2-1. Al PalaTrento, inoltre, la Dolomiti di casa batte 72-59 Umana Venezia ed accorcia le distanze nella seire.

VENEZIA CADE A TRENTO - Umana Venezia in vantaggio 2-0 nella serie prima del match: la Dolomiti Trento in campo per scrollarsi di dosso due gare sottotono. Primo quarto con le difese che si rendono protagoniste: 13-11 per Trento. Tanti errori e poco spettacolo, mentre scende in campo un'altra Trento nel secondo quarto, chiudendo all'intervallo lungo con il punteggio di 38-23 e un +15 che fa morale. La ripresa continua sulla falsa riga della prima frazione con la squadra di coach Buscaglia che viene trascinata dalle ottime prestazioni di Joao 'Beto' Gomes e Craft. Venezia che non riesce a venir fuori da un primo tempo difficile e si deve arrendere alla superiorità della Dolomiti Trento che chiude con il punteggio di 72-59: Marble e Gomes i migliori realizzatori dell'Aquila (17 punti), serata da dimenticare per la Reyer, con un eloquente 27% dall'arco. 

Dolomiti Energia Trentino - Umana Reyer Venezia 72-59

TRIESTE BATTAGLIERA - Rialza la testa anche Trieste che, sotto 2-0 nella serie, domina la prima metà di gara-3 chiudendola con un rassicurante +13: 47-34. Dal canto suo, la Vanoli Cremona cerca di staccare subito il pass per una semifinale storica e nella ripresa riemerge fino all'87 pari. Si chiude poi sul definitivo 91-86 a favore dei padroni di casa. Si gioca ai ritmi alti che piacciono alla formazione di coach Sacchetti ma l’Alma ha dalla sua uno Zoran Dragic scatenato: 26 punti in 26 minuti per l’ex Olimpia Milano, il tiro da 3 è l’arma in più per Trieste (14/31). Nel finale di gara, Cremona si riporta a contatto: Crawford e Ricci combinano per 19 punti nel solo quarto quarto ma non bastano, si impone Trieste 91-86. 

Alma Trieste - Vanoli Cremona 91-86

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti