Esordio facile per l'Olimpia Milano, bene Sassari e Venezia. Brindisi ko
© CIAMILLO-CASTORIA
Serie A
0

Esordio facile per l'Olimpia Milano, bene Sassari e Venezia. Brindisi ko

La formazione di Ettore Messina batte Treviso con 22 punti di scarto nella prima stagionale in campionato. Dinamo corsara a Varese; Cantù si impone sul parquet della Happy Casa 69-64. I campioni d'Italia battono Trieste con un grande ultimo quarto

ROMA - Esordio positivo per Olimpia Milano, Dinamo Sassari e Reyer Venezia. Si completa la prima giornata di serie e tre delle squadre più attese per la corsa scudetto portano a casa le prime vittorie. Ritorno su una panchina italiana dolcissimo dopo 14 anni per Ettore Messina: al PalaVerde, contro quella Treviso di cui l'ex ct azzurro ha scritto pagine importanti di storia, Milano soffre un tempo ma poi dilaga (53-75). Già perfettamente a suo agio Sergio Rodriguez: per il Chacho esordio in campionato con 21 punti, in doppia cifra anche Moraschini (13 punti), nella neopromossa De' Longhi si salva il solo Uglietti (11 punti). Alla Enerxenia Arena la partita dura invece appena un quarto, poi nel secondo Sassari spinge sull'acceleratore e con un parziale di 25-9 di fatto chiude i conti contro Varese con largo anticipo, regalando a Pozzecco un altro sorriso dopo la conquista della Supercoppa. Il finale è 52-74, per il Banco di Sardegna 18 punti (4/7 da tre) e 8 rimbalzi per Pierre. Vittoria col brivido per la Reyer campione d'Italia in carica, che al Taliercio si presenta all'ultimo quarto sotto di 6 prima di ribaltarla e difendersi con successo (Watt e Daye decisivi) dagli assalti di Trieste. Sontuoso Bramos, a referto con 25 punti, 14 ne mette Tonut mentre agli uomini di Dalmasson non basta la gran serata di Justice (21 punti). La sfida più combattuta della serata è invece quella del PalaPentassuglia dove Cantù spreca un +10 in avvio di quarto periodo facendosi agganciare sul 64 pari prima dello sprint vincente con la tripla di Young (22 punti complessivi per lui) e i due liberi di Clark. Si mangia le mani Brindisi, che aveva accarezzato l'impresa: restano i 17 punti a testa per Banks e Brown. (in collaborazione con Italpress)

Tutte le notizie di Serie A

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti