Roma asfaltata da Brescia, Sassari piega la Virtus Bologna. Vince anche Milano

La Germani ne rifila trenta ai capitolini, la banda del Poz supera 91-77 i felsinei e si porta a -2. L'Olimpia si impone su Trento 81-69 e resta al fianco dei sardi in classifica
Roma asfaltata da Brescia, Sassari piega la Virtus Bologna. Vince anche Milano© G.Masi/Ciamillo
TagsBasketSerie ABologna

ROMA - Si chiude la 14esima di Serie A con la netta vittoria di Brescia sulla Virtus Roma. Posticipo dominato per 40' minuti dalla Germani che chiude a +30. Formazione capitolina in balia dei lombardi e mai capaci di reagire: Silins, Lansdowne e Abass domano il quintetto di Bucchi e si prendono la quarta piazza del campionato. Ospiti sul +10 già nel primo quarto, poi il divario aumenta fino al 53-83 finale. Il big match di giornata se lo aggiudica Sassari che si impone per 91-77 sulla Virtus Bologna. Un momento no per i ragazzi di Djordjevic, alla seconda sconfitta in tre gare, che dopo aver dominato iniziano a preoccuparsi per il ritorno delle avversarie. Gara equilibrata nel primo tempo con le due compagini a contatto che chiudono dopo 20' sul 43-38. Nel terzo periodo l'exploit della banda Pozzecco prende i contropiede i felsinei e arriva l'allungo decisivo: non bastano i 22 punti dello straordinario Teodosic contro i 18 di Pierre e i 17 di Evans. Uno stop che sfrutta anche l'Olimpia Milano uscita vincente dallo scontro con Trento per 81-69. Dominio degli uomini di Messina che ringraziano il trio Della Valle-Micov-Rodriguez (31 punti in 3) e restano al secondo posto insieme al Banco di Sardegna; agli ospiti non bastano i 15 punti del solito Gentile.

Serie A, la classifica 

Le altre gare

Successo esterno per Venezia a Reggio Emilia per 104-85, tra le due formazioni in maggiore flessioni in questa stagione. Niente da fare dunque per la Grissin Bon che cade contro il quintetto di De Raffaele. Ospiti che chiudono sul +1 il primo quarto, sul 30-29, e allungano nel secondo sul 58-52. Daye e Watt (17 e 21 punti) continuano a macinare anche nel secondo tempo e il gap aumenta fino al +19 finale. Altro successo in trasferta nella sfida tra Trieste e Cantù: termina 86-96. Match euqilibrato per lunghi tratti, spezzato dal dominio di Clark che chiude con 32 punti a referto. Per i padroni di casa non basta la buona prestazione corale e i 17 di Elmore, conditi dai 16 di Justice. Sorride anche la Fortitudo che trova l'importante vittoria casalinga su Brindisi per 78-72: grande prestazione degli americani Sims e Robertson (17 e 15 punti) che riportano il sorriso a coach Martino.

Il lunch match

Nel lunch match della  di Pistoia è riuscita a sconfiggere Pesaro 91-79. Seconda vittoria consecutiva per i padroni di casa che prendono ulteriormente le distanze dalla zona retrocessione. Tredicesima sconfitta, invece, in altrettante partite per gli ospiti nonostante il cambio di allenatore e l'arrivo di Troy Williams. Match equilibrato nel corso del primo quarto con Pistoia che chiude in vantaggio di un solo punto, 27-26. Nel secondo periodo chiudono addirittura davanti gli ospiti con le due squadre che vanno al riposo sul 46-41. Al rientro dall'intervallo, però, si risvegliano i toscani che infilano 27 punti nel terzo periodo contro i 20 di Pesaro andando al quarto finale in vantaggio 68-66. Negli ultimi 10 minuti non c'è storia con il quintetto guidato da Carrea che prende il largo chiudendo 91-79. 

OriOra Pistoia - Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 91-79
Guarda il video
OriOra Pistoia - Carpegna Prosciutto Basket Pesaro 91-79

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti