Sassari asfalta Varese, Brindisi stende la Fortitudo. Vincono Virtus Bologna e Milano

Pozzecco batte Bulleri con i 23 di Bendzius, inutili i 33 dell'eterno Scola per l'Openjobmetis, l'Happy Casa vola con Harrison e Thompson. Djordjevic passa a Venezia grazie a Teodosic, Shields trascina l'Olimpia con Trento. Pesaro piega Cremona al supplementare

© Ciamillo

SASSARI - Torna a sorridere in campionato Sassari che asfalta in casa Varese per 104-82, grazie alla grande prestazione del lituano Bendzius autore di 23 punti, ma non è il top scorer della gara. L'Openjobmetis vede infatti l'eterno Scola metterne 33 e Strautnis 26, eppure la banda Pozzecco riesce a trovare la vittoria contro la formazione di Bulleri dominando nei primi due quarti e controllando il match negli ultimi 20. Una convincente Virtus Bologna passa sul campo di Venezia per 83-68, infilando il quarto successo consecutivo tra Serie A ed Eurocup. Protagonista per gli uomini di Djordjevic il solito Milos Teodosic che confeziona una gara da 11 punti e 8 assist, trascinando letteralmente i suoi contro una Reyer che può affidarsi a Tonut, ma i suoi 24 a referto dopo l'ultima sirena servono a poco. Trova un successo importante anche l'Olimpia Milano, sempre più leader del campionato, contro Trento: termina 82-75. Gara molto combattuta al Forum con gli uomini di Messina addirittura sotto di tre all'intervallo, ma capaci di portare a casa il risultato nel secondo tempo con una super prestazione di Shields (24 punti per lui). La Dolomiti Energia porta ben 4 giocatori in doppia cifra e riesce a dare fastidio a lungo alla formazione meneghina, ma al termine dei 40' arriva comunque la sconfitta.

Banco di Sardegna Sassari - Openjobmetis Varese 104-82
Guarda il video
Banco di Sardegna Sassari - Openjobmetis Varese 104-82

Brindisi stende la Fortitudo 100-74

Vittoria larga per Brindisi che stende la Fortitudo per 100-74, grazie ai 44 punti complessivi collezionati dal duo americano Harrison-Thompson. Sconfitta sonora per coach Sacchetti, che resta all'ultimo posto in classifica nonostante le ottime prestazioni di Withers e Banks (24 e 23 punti), che cade sotto i colpi dell'Happy Casa in difficoltà solo nei primi 10', ma poi capace di dominare e controllare il resto del match. Dopo un overtime Pesaro supera Cremona per 95-83, grazie ad parziale di 36-31 negli ultimi 5 minuti di gioco. Gara equlibrata con molti botta e risposta, soprattutto nei due quarti pari. All'intervallo infatti le Vuelle volano sul 40-25, che sembra mettere un'ipoteca sul risultato finale, ma nell'ultimo periodo il 24-17 degli ospiti, e un terzo quarto nel quale è partita la rimonta, porta la gara al supplementare. Massenut e Delfino (21 e 16 punti) sono i protagonisti della vittoria marchigiana, non bastano a coach Galbiati i 25 di Mian e i 24 di Hommes.

Carpegna Prosciutto Pesaro - Vanoli Basket Cremona 95-83
Guarda il video
Carpegna Prosciutto Pesaro - Vanoli Basket Cremona 95-83

 

Da non perdere





Commenti