Cantù presenta coach Sodini: "Dovremo essere eccezionali"

L'allenatore toscano torna a guidare la squadra cestistica lombarda. Ingaggio biennale per lui, dopo la parentesi con l'Orlandina
Cantù presenta coach Sodini: "Dovremo essere eccezionali"© CIAM
TagsSodiniCantù

La Pallacanestro Cantù ha presentato, alla stampa, il suo nuovo tecnico: coach Marco Sodini. Torna a sedersi sulla panchina di Cantù l'allenatore toscano, fresco di ingaggio biennale, dopo una importante parentesi della sua carriera che lo ha visto brillare con i colori biancoblù, prima in veste di assistente nella stagione 2016-2017 e, nell'annata successiva, in quella di capo allenatore, anche con ottimi risultati. "È la figura giusta per proseguire il percorso di crescita che abbiamo iniziato lo scorso anno", ha detto Roberto Allievi, presidente del club canturino. 

Le parole del coach Sodini

"Sono cosciente e consapevole di lavorare per una società da Serie A, indipendentemente dalla categoria. La società ha messo a disposizione una grande qualità tecnica: posso contare su un direttore tecnico, Fabrizio Frates; su un general manager, Daniele Della Fiori e su una figura di grande esperienza come Bruno Arrigoni. Con la collaborazione di tutti, dobbiamo riuscire a resettare la rabbia e indirizzarci in un futuro denso di vittorie. Non vi dirò che dovremo essere normali, perché a Cantù  non si può essere decenti; bisognerà, invece, essere eccezionali. Questo perché Cantù è eccezionale per struttura. Chiunque venga qui dovrà buttare fuori sangue. Dovranno buttarsi nella fiamma della Giubiana se necessario. Ma lo dovranno fare per Cantù, non per me."

Roland Garros, Djokovic si complimenta con l'amico Jokic
Guarda il video
Roland Garros, Djokovic si complimenta con l'amico Jokic

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti