La Serie A trema, Gandini: "Campionato a rischio col 25% di capienza"

Il presidente della Lba avvisa del pericolo che si corre con le restrizioni di accesso: "I club esprimono la loro totale insoddisfazione"
La Serie A trema, Gandini: "Campionato a rischio col 25% di capienza"© CIAMILLO
TagsGandini

MILANO - La decisione del consiglio dei ministri di limitare al 25% gli eventi sportivi al chiuso ha creato non pochi problemi alle varie discipline, la pallacanestro infatti ha espresso tutto il suo disappunto e preoccupazione. Nell'assemblea di Lega il presidente Umberto Gandini ha sottolineato come il provvedimento del governo rischi di danneggiare seriamente il campionato: "Si tratta di una decisione in merito alla quale i club di serie A esprimono la loro piena e totale insoddisfazione: già nei giorni scorsi, con una lettera inviata al Presidente del Consiglio Mario Draghi, al Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e al Sottosegretario con delega allo Sport Valentina Vezzali il Presidente Gandini aveva espresso le attese dei club della LBA, anche alla luce dei progressi della campagna di vaccinazione, in merito alla riapertura degli impianti e alla urgente necessità di sostegni economici e sgravi fiscali ai club".

Gandini: "Campionato a rischio"

Il problema del botteghino rischia di diventare questa per davvero la pietra tombale per molte società, da qui il monito d'allarme del presidente: "Le squadre di Serie A ritengono che, alle attuali condizioni, la partenza del nuovo campionato sia gravemente a rischio: la percentuale di presenze decisa dal Governo non consente nemmeno ai club di aprire la campagna abbonamenti e iniziare così a invertire il devastante impatto economico che la chiusura anticipata della stagione 2019-20 e la disputa della stagione 2020-21 a porte chiuse (a parte la fase finale dei playoff) hanno avuto sui bilanci dei club di Serie A".

Gandini: "Apriamo ai vaccinati"

Anche il presidente Gandini ha menzionato il Green Pass con la speranza che le restrizioni vengano allentate: "Le società chiedono pertanto di aprire i loro impianti senza alcuna limitazione alle sole persone che avranno completato l’iter di vaccinazione e a quelle già guarite dal Covid, con una maggiore restrizione dell’attuale Green Pass - aggiunge - Gli stessi club sono pronti a collaborare, anche con i propri tesserati, ad ogni iniziativa che il Governo varerà al fine di incentivare sempre di più il ricorso alla vaccinazione"

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti