Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Il Cagliari riapre ad Amauri

Il Cagliari riapre ad Amauri
© LaPresse

Ritorno di fiamma del presidente Giulini per l'attaccante brasiliano del Toro. Ma il baby cecchino della Juve e l'ariete uruguaiano della Ternana restano sempre nel mirino

 Tullio Calzone

lunedì 3 agosto 2015 18:34

A Rastelli mancano i gol. Il suo Cagliari ne ha assolutamente bisogno, benché rissosa - come in occasione dell'amichevole con l'Ajaccio sospesa a dieci minuiti dal termine per una inenarrabile bagarre tra i calciatori in campo che ha coinvolto le due panchine, nel test di sabato a Olbia - la compagine sarda ha confermato una certa impermeabilità difensiva (primo gol subito dai corsi in amichevole), ma anche in avanti qualcosa  evidentemente manca. Ed ecco perché dopo avera lungo annunciato l'arrivo dalla Juventus di Alberto Cerri (19) (era a Lanciano in prestito dal Parma lo scorso campionato e si è svicolato a parametro zero dopo la mancata iscrizione dei ducali) e corteggiato con insistenza Felipe Avenatti (22), per il patron Giulini torna d'attualità la possibilità di tesserare l'esperto brasiliano Amauri Carvalho de Oliveira, conosciuto come Amauri sin dai tempi del Napoli. Da Torino il calciatore è segnalato da tempo in uscita e, a 35 anni suonati, un campionato da protagonista in B in una piazza importante come Cagliari sarebbe la sistemazione ideale.

Per Approfondire

Commenti