Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Perisic: «Finalmente sono arrivato»

Perisic: «Finalmente sono arrivato»
© Inter via Getty Images

Il croato ha spiegato la sua scelta di lasciare il Wolfsburg: "L'Inter è... l'Inter e quando un club così ti chiama, non puoi dire di no. Ora sono felice. Pensiamo a una partita alla volta".

 Andrea Ramazzotti

giovedì 10 settembre 2015 16:38

APPIANO GENTILE - Ivan Perisic è stato presentato insieme all'Inter alla Pinetina. Il croato ex Wolfsburg è fiero di essere nerazzurro perché l'Inter... è l'Inter.

 

Perisic, come si aspetta il primo derby?
Sono felice di essere qui, l’Inter è uno dei migliori club al mondo. Sono contento che la prima partita sia contro il Milan. Voglio vincere anche se ogni gara vale 3 punti. So quanto è importante per i tifosi questa sfida e darò il meglio per farli felici.

Perché ha scelto l’Inter?
Gli ultimi 2-3 mesi sono stati difficili nella mia situazione. Quando l’Inter mi ha cercato ero sorpreso perché, anche se ha vissuto 2-3 stagioni difficili, l’Inter è sempre l’Inter e quando un club così ti vuole non puoi dire di no. Ho parlato con il Wolfsburg e anche se lo volevano tenermi la decisione di andare via è stata mia. Ho recitato la mia parte e ora sono felice.

E’ stato Mancini a convincerla a venire all’Inter?
Prima ho parlato con Fassone e Ausilio grazie al mio agente. Poi ho parlato con Mancini, ma solo di questioni tattiche. Quando l’Inter mi ha cercato ero fiero di questo.

Pensa di poter essere un giocatore molto importante per l’Inter?
Tutti i giocatori qui hanno la responsabilità di giocare con una squadra così importante. Le ultime quattro stagioni in Germania per me sono state importanti e ho imparato molto da allenatori bravi. I loro consigli mi saranno utili anche in Italia.

L’Inter può lottare per lo scudetto?
Non credo dobbiamo parlare di Juventus e scudetto. Dobbiamo essere concentrati su una gara alla volta e non pensare alla Juventus.

Come si aspetta il calcio italiano?
Quando ero un ragazzo ho visto un sacco di partite del vostro campionato che fino a pochi anni fa era migliore di tutti. Poi ha perso una squadra in Champions, ma può tornare ad essere un grande torneo.

Cosa si aspetta all’avventura all’Inter?
Penso a una partita alla volta. Lo scorso anno vinto con il Wolfsburg, ma sono qui perché… l’Inter è l’Inter.

In quale posizione preferisce giocare?
Dipende da come decide di giocare l’allenatore. Ho ricoperto tutte le posizioni del centrocampo, ma anche in attacco ho giocato in più ruoli.

Che Milan si aspetta nel derby?
Non è normale che Inter e Milan non giochino in Europa come quest’anno. Dovremo dare tutto per vincere questa gara e spero che l’Inter conquisti i tre punti.

Com’è stata l’estate per lei con questo tira e molla tra Inter e Wolfsburg?
E’ stata la prima volta che un club mi aspetta così tanto. In questa situazione ho visto che l’Inter mi voleva fortemente. Non sento pressione per questo trasferimento e voglio sono fare quello che l’allenatore mi vuole.

Perché l’Inter è reduce da una stagione così difficile?
Non so, ma darò il massimo per cambiare questa situazione e insieme agli altri compagni daremo il massimo per disputare una grande stagione.

Si sente abbastanza “cattivo” per giocare subito un derby?
Il derby è sempre il derby, ma vogliamo giocare ogni settimana come se avessimo di fronte il Milan, la Juventus o la Roma.

Per Approfondire

Commenti