Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Poker Inter! Ora è in fuga

Poker Inter! Ora è in fuga
© Inter via Getty Images

Dopo qualche sofferenza nel primo tempo, i nerazzurri hanno battuto 4-0 l'Udinese con una doppietta di Icardi e le reti di Jovetic e Brozovic. Nerazzurri per una notte a +4 sulla Fiorentina e a +5 sul Napoli.

 Andrea Ramazzotti

domenica 13 dicembre 2015 00:47

INVIATO A UDINE - L’Inter ha lanciato un segnale importante in chiave scudetto grazie al 4-0 sul campo dell’Udinese. I nerazzurri sono andati a dormire a +4 sulla Fiorentina e a +5 sul Napoli e potranno vedere con tutta la tranquillità possibile i big match di oggi, Napoli-Roma e Juventus-Fiorentina. Dopo una prima parte di gara nella quale hanno sofferto il palleggio e l’intraprendenza dei padroni di casa, gli uomini di Mancini hanno sbloccato il match grazie a un regalo di Bruno Fernandes che ha lanciato Mauro Icardi, abile a segnare l’1-0 e a tornare al gol dopo la panchina contro il Genoa. Un altro regalo, stavolta di Domizzi, ha permesso a Jovetic di firmare il 2-0 e così al ritorno negli spogliatoi, nonostante un maggior possesso palla (55%) e una maggior numero di conclusioni (14-6), l’Udinese sapeva di avere davanti a sé una montagna molto complicata da scalare. Anche perché Handanovic ha parato quello che poteva e ha tenuto per per la sesta volta nelle ultime sette partite la sua porta inviolata.

MATCH CHIUSO. Nella ripresa l’Udinese ha provato a far male ancora all’Inter e Colantuono si è giocato anche la carta Marquinho passando al 4-3-1-2. I bianconeri hanno mantenuto una certa supremazia territoriale, ma sulla loro strada c’è sempre stato il portiere sloveno e una formazione avversaria che con il passare dei minuti ha arretrato il baricentro con l’ingresso di Brozovic e di Juan Jesus. Un altro errore, il terzo (stavolta di Lodi), ha permesso a Icardi di firmare la sua prima doppietta stagione e poi Brozovic ha chiuso il conto con una grande rete. E’ finita 4-0, come nel match casalingo dei nerazzurri con il Frosinone. L’Inter ha vinto sei delle ultime sette gare e per l’undicesima volta, in 16 giornate, non ha subito gol. Segnali inequivocabili in chiave scudetto.

Udinese-Inter 0-4
UDINESE (3-5-2): Karnezis; Wague, Domizzi, Piris; Widmer, Iturra (25'st Perica), Lodi, Bruno Fernendes (11'st Marquinho), Edenilson; Thereau, Di Natale (34'st Aguirre). A disposizione: Meret, Insua, Guilherme, Pasquale, Camigliano, Kone, Coppolaro, Adnan, Evangelista. All. Colantuono.
INTER (4-2-3-1): Handanovic; Montoya, Miranda, Murillo, Telles; Guarin, Felipe Melo; Perisic, Jovetic (16'st Brozovic), Ljajic (37'st Juan Jesus); Icardi (45'st Manaj). A disposizione: Carrizo, Berni, Dodò, Kondogbia, Palacio, Biabiany, Medel, Gnoukouri, Nagatomo. All. Mancini.
ARBITRO: Massa di Imperia; guardalinee: Dobosz e Pegorin; arbitri d’area: Tagliavento e Maresca; quarto uomo: Paganessi
RETI: 23'pt Icardi (I), 31'pt Jovetic (I), 39'st Icardi (I), 41'st Brozovic (I)
AMMONITO: 7'pt Perisic (I), 15'pt Telles (I), 7'st Bruno Fernandes, 21'st Domizzi (U), 44'st Marquinho (U) per gioco falloso, 21'pt Ljajic (I) per comportamento non regolamentare
NOTE: spettatori 16.780; calci d’angolo: 9-2 per l’Udinese; recupero: 0'pt, 3'st.

Articoli correlati

Commenti