Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Mazzone: «Da Baggio ci si poteva aspettare di tutto. E con Totti...»

Mazzone: «Da Baggio ci si poteva aspettare di tutto. E con Totti...»

Il Divin Codino compie oggi 49 anni. Ecco il ricordo di Carlo Mazzone, che ha allenato l'ex numero dieci per quattro stagioni al Brescia

Sullo stesso argomento

 

giovedì 18 febbraio 2016 20:20

ROMA - 49 anni. Di magie, emozioni e spettacolo. Standing ovattion per Roberto Baggio. Quella numero dieci sulle spalle come un tatuaggio indelebile. Lanerossi Vicenza, Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter e Brescia. Una carriera da imparare a memoria come una filastrocca. Con le sue giocate ha incantato tutta Italia.

IL RICORDO DI MAZZONE - Tanti allenatori nella sua vita calcistica, un unico maestro di vita. Im occasione del quarantanovesimo compleanno del Divin Codino, il blog "Giovaninrete" ha intervistato Carlo Mazzone: "E' sempre lì nel mio cuore - ricorda l'ex allenatore - lo ricordo con affetto. Era un campione dentro e fuori dal campo, ragazzo favoloso. Non ha mai fatto pesare il giudizio della stampa su di lui". Quattro stagioni insieme a Brescia: "Non ha avuto nessuna difficoltà a giocare in quella squadra. Ha insegnato molto ai suoi compagni: prima da uomo, poi da calciatore". Nella mente di tutti il gran gol a Van Der Sar: lancio di Pirlo, grande aggancio e voilà: "C'era da aspettassi questo ed altro. Un campione che stupiva sempre". Tanti problemi fisici: "Purtroppo ha avuto difficoltà nella sua carriera, ma lui ha sempre seguito i consigli dei medici e dei preparatori".

BAGGIO E TOTTI - Baggio e Totti, i due pupilli di Carletto: "Con Francesco ho avuto un rapporto padre-figlio. Conoscevo tutta la famiglia. Il suo è stato un impatto intenso con la Roma, è salito subito in prima squadra". Che sogno sarebbe stato vederli giocare insieme: "Forse mi sarebbero caduti meno capelli". Un tuffo nel passato per Carlo Mazzone, che con nostalgia (e un pizzico di malinconia) ha vuoto raccontare così i 49 anni di Roberto Baggio.

AUGURI BAGGIO!

Articoli correlati

Commenti