Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Zanetti e Bocelli insieme per beneficenza

Zanetti e Bocelli insieme per beneficenza

L'evento si terra il 25 maggio nell'ex Area Expo e precederà di tre giorni la finale di Champions che si svolgerà a San Siro. Presenti campioni del mondo dello sport come Mourinho, Eto', Maldini e Seedorf.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

giovedì 24 marzo 2016 12:17

MILANO - Due leggende mondiali della musica e dello sport saranno per la prima volta insieme sullo stesso palco per uno spettacolo unico: Andrea Bocelli e Javier Zanetti hanno organizzato “Bocelli and Zanetti Night”, evento benefico internazionale in programma il 25 maggio (ore 21) all’Open Air Theatre di Area Expo a Milano. Legati da un forte impegno nel sociale, da amicizia e stima reciproca, Bocelli e Zanetti hanno deciso di unire le forze per una serata unica di solidarietà che sarà anche l’occasione per celebrare la riapertura dell’Area Expo e per introdurre simbolicamente la finale della Champions in programma tre giorni dopo.
 
PRESENTI - Sul palco saliranno grandi artisti della musica internazionale e miti del calcio.  La serata sarà aperta dalla performance di Bocelli, ma poi ci saranno Laura Pausini e Skin oltre a tanti dei più grandi nomi della musica italiana. Tra i calciatori, gli ex e i tecnici invitati da Zanetti ci presenti Mourinho, Maldini, Eto’o e Clarence Seedorf, unico giocatore nella storia del calcio ad aver vinto quattro Champions con tre squadre diverse e tanti altri grandi campioni del calcio mondiale. I fondi raccolti saranno destinati alla fondazione Pupi e alla Fondazione Andrea Bocelli, entrambe impegnate in progetti dedicati all’educazione dei bambini dell’America Centro Meridionale. In particolare al progetto “Educare per un mondo migliore”, nato dalla volontà comune alle due Fondazioni di utilizzare l’istruzione, come leva per l’autoaffermazione dei bambini e delle loro famiglie di appartenenza in aree disagiate.  La raccolta dei fondi aiuterà a garantire l’accesso all’educazione a oltre 500 bambini a Buenos Aires e 1.750 studenti in Haiti.

Articoli correlati

Commenti