Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Tura: «Germania-San Marino? Incidente diplomatico non è chiuso»

Tura: «Germania-San Marino? Incidente diplomatico non è chiuso»

Il nuovo presidente della Federcalcio: «C'è stata un'amplificazione mediatica delle dichiarazioni del giocatore, semmai sono state più offensive le parole di Rummenigge»

 

lunedì 13 febbraio 2017 12:53

SAN MARINO - La questione tra San Marino e Germania non sembra ancora risolta del tutto. Ne ha parlato Marco Tura, nuovo presidente della Federcalcio della Repubblica di San Marino, ospite a "Pezzi da 90” su Radio Onda Libera: “Non ho avuto modo di parlare con i dirigenti federali tedeschi. C'è stata un'amplificazione mediatica delle dichiarazioni del giocatore, semmai sono state più offensive le parole di Rummenigge ma lui ha fatto un discorso di tutela dei giocatori del proprio club. Ci sono ragionamenti generali sul valore del calcio come patrimonio di tutti. Non so se l'incidente diplomatico è risolto, lo vedremo quando andremo a giocare in Germania”. Le polemiche arbitrali fanno parte del gioco ovunque. “Le polemiche arbirali? Ci sono, ci sono anche da noi. Sono pochi gli arbitri e le squadre, ci si incrocia spesso. Sono situazioni fisiologiche che si assorbono senza problemi”Così sul futuro: “Bisogna continuare quanto di buono è stato fatto e cercare di migliorare. In questi anni c'è stata una crescita e sappiamo di dover fare ancora molto a livello organizzativo e tecnico per stare al passo con i tempi. Ci avvarremo di persone di valore che possano aiutarci”.

NICCHI: «LICHTSTEINER-D'AMBROSIO? IL RIGORE CI PUO' STARE»

BONINI NEL PROGETTO - "E' un emblema del calcio mondiale con un'esperienza notevole. Ha conoscenze e capacità indiscusse. Ci conosciamo da tanti anni, abbiamo già avuto contatti. Va considerato un punto di partenza per la crescita tecnica del movimento sammarinese”, ha detto Tura riferendosi all'ex calciatore della Juventus con circa 200 presenze in bianconero.

Articoli correlati

Commenti