Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Brunelli: «Il Var riduce gli errori e rende il clima positivo»

Brunelli: «Il Var riduce gli errori e rende il clima positivo»
© ANSA

Il direttore generale della Lega Serie A elogia la tecnologia in campo. Sull'orario delle partite: «Le finestre orarie vanno valorizzate tutte al meglio: il Clasico per la prima volta si disputa a pranzo»

Sullo stesso argomento

 

sabato 7 ottobre 2017 14:06

ROMA - «Mi sembra che giustamente i giudizi positivi siano di gran lunga superiori alle critiche. Il bilancio è molto positivo, credo che i dati lo dimostrino». Con queste parole, a margine del torneo "Quarta Categoria", il direttore generale della Lega Calcio Serie A, Marco Brunelli, ha promosso la novità del Var dopo più di un mese di utilizzo nel campionato italiano. «È stato usato in più di 300 casi in maniera silente, gli errori corretti sono stati 21, i casi che si sarebbero potuti decidere in maniera diversa 3. Senza il Var avremmo avuto 21 errori: il dato non può che essere positivo - ha commentato -. È aumentato il tempo effettivo, si sono dimezzate espulsioni e ammonizioni, ma credo che in generale il clima sia più che positivo. Sono convinto che tra qualche anno ci saremo già dimenticati delle polemiche legate al suo utilizzo», ha aggiunto Brunelli.

NAZIONALE - Il dg della Lega ha infine voluto far arrivare il suo incoraggiamento nei confronti della Nazionale in questo momento delicato: «Credo che ci sia da fare solo un grandissimo tifo per l'Italia, credo che la vera cosa da fare sia essere vicini agli azzurri e incoraggiarli». 

LE PROTESTE DELLA TV - Il direttore generale è intervenuto anche sulle lamentele delle televisioni italiane legate alle poche partite messe in calendario in serata di Milan e Inter: «Tutto il mondo va verso una moltiplicazione delle finestre orarie. Il Clasico in Spagna per la prima volta si giocherà all'ora di pranzo. La moltiplicazione delle finestre porta l'esigenza di valorizzarle al meglio tutte quante, però l'importanza del mercato interno è chiara a tutti. Sulla questione degli orari delle partite, abbiamo aperto come sempre un tavolo di confronto, credo che sia un problema facilmente risolvibile con spirito di collaborazione. È l'interesse di tutti». Se ne parlerà martedì in via Rosellini, dove verranno aperte le buste dei diritti televisivi internazionali: «Il bando per i diritti internazionali si concluderà spero positivamente martedì, sono molto fiducioso» ha confermato Brunelli.

Articoli correlati

Commenti