Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Caso Lucioni, il medico del Benevento ammette di aver dato il medicinale al difensore

Caso Lucioni, il medico del Benevento ammette di aver dato il medicinale al difensore
© Getty Images

Il dottor Walter Giorgione ascoltato ieri dalla Procura Antidoping allo Stadio Olimpico di Roma. Scagionato il capitano dei sanniti, già interrogato nei giorni scorsi. Ma il rischio squalifica resta

 

mercoledì 11 ottobre 2017 23:58

Si arricchisce di una nuova e significativa puntata la vicenda che ha visto coinvolto il capitano e leader del Benevento Fabio Lucioni. Ieri mattina la Procura Antidoping ha ascoltato il medico sociale del Benevento, Walter Giorgione che ha ammesso le sue responsabilità dopo che lo stesso calciatore era stato ascoltato nei giorni scorsi. Il calciatore giallorosso era stato trovato positivo all'anabolizzante Clostebol dopo un controllo per la gara dello scorso 10 settembre con il Torino. Il medico dei sanniti ha dichiarato di aver applicato uno spray cicatrizzante con all'interno la sostanza incriminata, specificando di possedere personalmente il farmaco che non era quindi nella disponibilità della società Benevento né dello stesso Lucioni. Chiusa l'inchiesta, si attende ora la decisione della Procura e il probabile deferimento dei due tesserati coinvolti.

Articoli correlati

Commenti