Primavera, 3-0 alla Roma: l'Inter in finale scudetto con l'Atalanta
© Inter via Getty Images
Calcio
0

Primavera, 3-0 alla Roma: l'Inter in finale scudetto con l'Atalanta

Nerazzurri avanti con Colidio, dal dischetto, nel primo tempo. Poi un monumentale Esposito firma la doppietta che vale il 3-0 (la seconda rete ancora su rigore) e la gara del Tardini di venerdì. Espulso Cargnelutti

SASSUOLO (MO) - Nella semifinale scudetto l'Inter supera 3-0 la Roma e si guadagna la finalissima con l'Atalanta. I ragazzi di Madonna sbloccano al 24' del primo tempo con un rigore concesso per fallo di Semeraro e trasformato da Colidio. I giallorossi sprecano tanto, poi una doppietta di Esposito all'80' e al 91' (su rigore, espulso Cargnelutti), chiude definitavamente la gara in favore dell'Inter

La partita

La prima occasione della gara non tarda ad arrivare e sono i giallorossi a costruirsela, al 6': Pezzella ci prova dalla distanza, Dekic non trattiene e Celar, a porta vuota, coglie la traversa. Sulla respinta del legno è F.Greco, dentro l'area, che non trova lo specchio della porta, con la Roma che spreca una clamorosa doppia chanche. La risposta dell'Inter arriva 2' più tardi con una conclusione di Salcedo dal limite, ma S.Greco si fa trovare pronto e respinge. I nerazzurri salgono di tono e costruiscono due grandi occasioni con due colpi di testa di Colidio e Salcedo: entrambi fuori di poco. Al 22' arriva l'episodio che spacca la partita. Sugli sviluppi di un corner Semeraro cintura Colidio in area, l'arbitro fischia il penalty. Dal dischetto va lo stesso argentino: S.Greco intuisce ma la palla passa sotto i suoi guanti, 1-0 Inter al 24'. Al 26' ci prova Bianda di testa, palla alta. 1' dopo Salcedo spreca calciando debolmente dal centro dell'area. Al 32' clamorosa occasione per Celar che, davanti al portiere, perde l'attimo per battere a rete. 3' dopo altra chanche sprecata dai giallorossi, stavolta con Cangiano che, nell'area piccola, calcia debolmente trovando la risposta di piede di Dekic. L'ultimo sussulto del primo tempo lo regala una conclusione di Pezzella dal limite, terminata alta, con la prima frazione di gioco che sorride ai nerazzurri, avanti 1-0. Nella ripresa ci si aspetterebbe una Roma all'assalto per cercare almeno il pari che valga i supplementari, ma gli attacchi giallorossi sono abbastanza sconclusionati. I ragazzi di De Rossi sono in costante proiezione offensiva, ma a parte un inserimento di Darboe in area (poi ammonito per simulazione) non creano più di tanto. Anzi, è l'Inter a trovare il 2-0, all'80', con un gran gol dalla distanza di Esposito. Lo stesso si regala la personale doppietta con un calcio di rigore al 91' (su cui viene anche espulso Cargnelutti), realizzando il 3-0 e chiudendo di fatto la partita. I ragazzi di Madonna si regalano la finale scudetto, in programma venerdì al Tardini di Parma, contro l'Atalanta.

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta