"Platini fermato per corruzione"

Secondo i media francesi, l'ex presidente dell'UEFA sarebbe stato accusato nell’ambito dell’inchiesta sull’assegnazione dei Mondiali di calcio in Qatar nel 2022. Coinvolti nella vicenda anche Sophie Dion e Claude Gueant, ex consiglieri di Sarkozy
"Platini fermato per corruzione"© EPA
TagsPlatinìfermatoQatar

ROMA - Notizie clamorose arrivano dalla Francia: secondo quanto riportato da Mediapart, Michel Platini sarebbe stato arrestato. L'ex presidente dell'UEFA e leggenda della Juventus è accusato per corruzione nell'ambito dell'inchiesta riguardante l'assegnazione dei Mondiali in Qatar nel 2022. L'arresto sarebbe avvenuto a Nanterre e la notizia sta facendo il giro del mondo. Secondo la stampa transalpina, al momento 'Le Roi' sarebbe in custodia presso l'anticorruzione della polizia di Nanterre e il fermo è stato confermato: Platini sarà interrogato presso gli uffici della polizia giudiziaria in relazione all'inchiesta su "presunti atti di corruzione attiva e passiva di dipendenti non pubblici" nelle procedure di assegnazione dei prossimi Mondiali FIFA. Sono coinvolti nella vicenda anche Sophie Dion e Claude Gueant, ex consiglieri di Sarkozy quando questi era presidente di Francia.

ADDIO A JOHANSSON, EX PRESIDENTE UEFA

Platini e le accuse di corruzione

Nel 2015 Platini lasciò l'incarico di presidente dell'UEFA perché accusato di avere percepito illecitamente 2 milioni di franchi svizzeri dall'allora presidente della FIFA Sepp Blatter e venne squalificato da tutte le attività calcistiche per otto anni, poi ridotti a quattro. 'Le Roi', nel maggio 2018, venne scagionato dalla magistratura svizzera, che non riscontrà irregolarità nel suo operato. 

 

Mister Calcio Cup europei

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti