Guardiola boccia la Superlega di Agnelli: "Ucciderà i campionati"

Il tecnico del City si schiera coi "no" al progetto rivoluzionario caldeggiato dal presidente della Juventus: "Il fascino della Champions deriva dal fatto che non si gioca ogni settimana"
Guardiola boccia la Superlega di Agnelli: "Ucciderà i campionati"© EPA
TagsGuardiolaSuperLegaManchester City

BARCELLONA (Spagna) - Dopo quello di Tebas, presidente della Liga, e di Ceferin, pari grado della Uefa, tocca a Pep Guardiola esprimere il proprio "no" convinto alla Superlega, progetto fortemente voluto dal numero uno della Juventus e dell'Eca, Andrea Agnelli. Il tecnico del Manchester City prende posizione in un'intervista rilasciata al portale catalano arca.net: "Dovrebbero spiegarmi bene il regolamento, ma non sono molto d'accordo. Uccideremmo i campionati. Se il Barcellona e il Real Madrid si trasferiscono in Europa e non giocano, ad esempio, contro l'Espanyol, chi comprerà squadre di questa fascia? Il campionato spagnolo morirà. In questo, in Inghilterra sono molto intelligenti, i campi della quarta divisione sono pieni. L'Inghilterra non lascerà che questa essenza muoia nel calcio locale. Parte della grandezza della Champions è che non si gioca ogni settimana. Quando accadrà, il suo fascino andrà perso. Un Barcellona-Espanyol è necessario per la città. E più squadre catalane ci sono all'inizio, meglio è. Non uccidiamo i campionati, perché nessuno sarà più interessato a vedere le squadre che non hanno la possibilità di giocare la Superlega europea".

Gravina: "Superlega solo per meriti sportivi"
Guarda il video
Gravina: "Superlega solo per meriti sportivi"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti