Messi rimpiange Cristiano Ronaldo:
© Getty Images
Calcio
0

Messi rimpiange Cristiano Ronaldo: "Lui alla Juve un danno per la Liga e per me"

Le parole del fenomeno argentino in una lunga intervista a RAC1: "Ritiro? Ogni anno vedo come sto e se posso continuare. Ormai ho un'età in cui si inizia a fare fatica"

ROMA - Barcellona a vita. Nonostante le speculazioni legate a quella clausola che gli permetterebbe di rescindere il contratto a fine stagione, Lionel Messi non ha alcuna intenzione di lasciare i blaugrana. E' lo stesso fuoriclasse argentino a rassicurare i suoi tifosi in una lunga intervista all'emittente catalana RAC1. "Ho sempre sognato di giocare un giorno nel Newell's ma alle volte bisogna pensare alla famiglia, che è la cosa più importante. Ecco perché la nostra idea, anche se non si sa mai, è vivere per sempre a Barcellona e chiudere la carriera qui. Soprattutto per come mi sento nel club, per come ci troviamo bene nella città, per i miei figli, non voglio che siano costretti a lasciare gli amici. Il rinnovo? Al momento non c'è nulla ma mi sono sempre tenuto ai margini delle trattative, perché non abbiamo mai avuto problemi, è sempre stato tutto molto semplice. Se mi vogliono la mia idea e' sempre quella di restare qui e non è cambiata". Fino a quando giocherà, Messi ancora non lo sa. "Di anno in anno vedo come sto, se posso continuare. Ho ormai un'età in cui si inizia a fare fatica, così come è normale e logico. Potrei dire che arriverò a 35-36 anni e a quel punto magari non potrò più muovermi".

Messi su Neymar e Cristiano Ronaldo

"So che c'erano dei contatti. Credo che Neymar si sia pentito presto di essere andato via e ho temuto anche che finisse al Real, che Florentino Perez avrebbe sfruttato il fatto che volesse lasciare il Psg a tutti i costi - confessa l'argentino - Per il futuro non escludo nulla, nè che torni al Barcellona nè che vada al Real, nel calcio può succedere di tutto". Poi un pensiero all'eterno rivale Cristiano Ronaldo: "Mi manca Cristiano Ronaldo, mi sarebbe piaciuto se fosse rimasto al Real, era una rivalità in più Avrei voluto che Cristiano avesse continuato al Real. Rendeva migliori la Liga e il Clasico".

Cristiano Ronaldo, il creatore di record

Le parole di Messi su Griezmann e sulla stagione in corso

Per quanto riguarda la stagione in corso, "anche se abbiamo avuto qualche difficoltà in avvio, abbiamo una rosa con grandissimi giocatori che può puntare a vincere tutto - assicura Messi - Abbiamo sempre avuto un progetto vincente negli ultimi anni e se in Champions non è andata bene nelle ultime stagioni è stato per colpa nostra, per come abbiamo giocato a Roma e a Liverpool, non per il progetto nè per l'allenatore". Messi si vede per sempre in blaugrana eppure "ci sono stati dei momenti, soprattutto nella stagione 2013-14, fra i problemi col fisco e gli infortuni, che volevo andare via dalla Spagna, mi sentivo trattato male e non volevo restare. Ma non ho mai ricevuto offerte ufficiali perché tutti sapevano che la mia idea era di rimanere". Il numero 10 argentino parla anche del rapporto con Griezmann e del mancato ritorno di Neymar. "Per chiunque non conosce il metodo del Barcellona arrivare qui da fuori è complicato. Griezmann è un giocatore intelligente, di grande qualità, e si adatterà. Ovviamente è una bugia che io non volessi Griezmann. L'anno scorso ho detto che era uno dei migliori e che i migliori sono sempre i benvenuti. Per lo stesso motivo volevo che tornasse Neymar, non so se la società abbia fatto tutto il possibile per riprenderlo ma non è una cosa che mi riguarda". (in collaborazione con Italpress)

Cirque du Soleil, uno spettacolo per Messi!

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta