Fifa, Valcke presenta ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo
© AP
Calcio
0

Fifa, Valcke presenta ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo

L'ex segretario generale, accusato nel 2016 di corruzione sulla rivendita di biglietti per la Coppa del Mondo 2014 e di viaggi non spesati su jet privati, era stato sospeso per 10 anni

LOSANNA (Svizzera) - Jérôme Valcke, ex segretario generale della FIFA, ha presentato ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo a Strasburgo contro la decennale sospensione per corruzione confermata dalla Corte suprema svizzera, nell'ambito dello scandalo che ha travolto i vertici del calcio mondiale nel 2016. Il quotidiano Le Monde aveva lanciato l'indiscrezione, la conferma è arrivata per bocca di Stéphane Ceccaldi, avvocato del dirigente francese, che all'AFP ha dichiarato: "Ho presentato un ricorso dinanzi alla CEDU il 2 novembre". Il tribunale federale di Losanna, la massima autorità giudiziaria svizzera, aveva respinto a maggio scorso l'appello di Valcke, ribadendo la sospensione di 10 anni imposta dalla giustizia interna della FIFA.

Condanna ridotta

Per Valcke la pesante accusa di corruzione sulla rivendita di biglietti per la Coppa del Mondo 2014, oltre a viaggi intrapresi per scopi personali su jet privati pagati però dalla FIFA. La condanna a 12 anni di sospensione imposta dalla FIFA Ethics Commission in primo grado, era stata ridotta a 10 anni in appello (confermati poi nel luglio 2018 dal Tribunale di Arbitrato dello Sport). 

Infantino: "Qatar? Mondiale diversamente bello"

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta