Calcio
0

Brusaferro: "Atalanta-Valencia momento zero del Coronavirus? Può essere"

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità non esclude che la gara di Champions giocata a Milano il 19 febbraio possa avere scatenato l'epidemia in Lombardia

Brusaferro:
© LAPRESSE

ROMA - Il match di Champions League tra Atalanta e Valencia, giocata a Milano il 19 febbraio scorso con oltre 44mila spettatori, potrebbe essere “l’episodio zero” che ha scatenato l’epidemia di Coronavirus in Lombardia. Lo ha spiegato il presidente dell’Istituto Superiore della Sanità Silvio Brusaferro dopo alcune indiscrezioni di stampa nelle ultime ore: “Questa è una delle ipotesi che si vagliano, in questo momento è difficile analizzarle, ma è un'ipotesi - le sue parole in conferenza stampa - credo sia importante, anche per gli abitanti di quelle zone, mantenere, in maniera rigorosissima, le raccomandazioni e i comportamenti raccomandati. Quello che censiamo oggi è dato da comportamenti di una settimana or sono per le infezioni e, per i decessi invece, di 10-15 giorni fa”. Su questa ipotesi sta lavorando l’unità di crisi della Protezione Civile che sta affrontando l’emergenza Coronavirus. Sembra che già il 13 febbraio, sei giorni prima della partita, l'epidemia avesse colpito il sud della Spagna con un uomo nella regione di Valencia morto quel giorno di polmonite e risultato positivo al Coronavirus dopo la riesumazione della salma, il 3 marzo. Da qui l'ipotesi che tra i 2.500 tifosi spagnoli arrivati a Milano potessero esserci diversi positivi entrati poi in contatto con i tantissimi sostenitori dell’Atalanta.

Brusaferro: "Atalanta-Valencia momento zero? É una delle ipotesi"

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta