Calcio
0

Ronaldinho: "I miei ex compagni mi hanno aiutato a uscire da questa tormenta"

L'ex attaccante brasiliano si è confessato al Mundo Deportivo: "Il futbol è qualcosa di unico, è in tutto il mondo"

Ronaldinho:
© Getty Images

ASUNCION (Paraguay) - Ronaldinho si confessa qualche settimana dopo l'arresto. Dall'hotel di Asuncion, in Paraguay, dove sta scontando i domiciliari, ha parlato al quotidiano spagnolo Mundo Deportivo, ringraziando Barcellona: "Ringrazio tutti per l'affetto e i messaggi di sostegno che ho ricevuto, questa città mi ha sempre amato e rispettato". Non solo tifosi perchè il brasiliano durante il suo complicato momento ha ricevuto il supporto anche di alcuni suoi ex compagni di squadra, tra cui Puyol e Ronaldo il Fenomeno: "Ho mantenuto un bel rapporto con tutti i compagni di questa avventura che è il calcio, ho fatto il calciatore per amore, i miei compagni mi conoscono bene, sanno che non è stato un momento facile e sono stati molto importanti, mi hanno aiutato per farmi uscire prima possibile da questa tormenta".

"Il futbol è qualcosa di unico"

L'ex attaccante ha legato i suoi ricordi più belli all'esperienza in maglia blaugrana, durante la quale ha vinto due campionati spagnoli e una Champions League: "Barcellona sarà sempre la mia seconda città, così come il club che è il più incredibile di tutti e i cui tifosi saranno sempre nel mio cuore". Ronaldinho non dimentica neanche il calcio, a cui ha dato tanto essendone ricambiato: "Il futbol è qualcosa di unico, è in tutto il mondo, un fenomeno veramente globale, mi ha sempre aperto le porte anche nei momenti più difficili quando certi ostacoli sembravano insormontabili". Sulla sua carriera da calciatore ha aggiunto: "Non è stato sempre facile, ma ho cercato di portare sempre la mia allegria facendo quel che so fare, giocare al calcio, mi rendeva triste non far felice la gente".

Ronaldinho arrestato in Paraguay insieme al fratello

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta