Gravina: "Tifosi allo stadio? Pensiamo ad un 25%"

Il presidente della Figc: "Il problema è la gestione dei flussi. Ci penseremo quando il Cts ci darà la possibilità di far accedere i tifosi negli stadi"
Gravina: "Tifosi allo stadio? Pensiamo ad un 25%"© ANSA

ROMA - Il presidente della Figc Gabriele Gravina continua a lavorare per il ritorno di una piccola parte di tifosi negli stadi già dalle prossime settimane. Dopo un'iniziale apertura del Cts, il numero uno del calcio italiano in un'intervista a L'Avvenire ha dichiarato: "Possibile vedere i tifosi negli stadi prima di agosto? Stiamo lavorando perchè i tifosi possano tornare a vivere l'evento calcistico. Lavoriamo su percentuali, pensiamo oggi ad un 25%. Il problema è la gestione dei flussi. Saremo pronti a governare questo processo nel momento in cui lo stesso Cts ci darà la possibilità di far accedere i tifosi negli stadi".

Benevento, grande festa in città per la promozione in Serie A
Guarda la gallery
Benevento, grande festa in città per la promozione in Serie A

"Complicato ipotizzare un futuro"

Gravina ha parlato anche del futuro del calcio dopo le complicazioni che la pandemia ha comportato: "Abbiamo una visione di insieme e sappiamo che sarà molto difficile e complicato ipotizzare un futuro, fatto da nuovi modi di vivere, relazionarsi e anche di organizzare la pratica dei nostri sport. Il calcio vive di queste dimensioni, il valore della competizione sportiva, il confronto in campo ed ha bisogno di avere un sistema di regole che consente di viverlo appieno. Il calcio è un linguaggio universale".

Gravina: "Conclusione campionato? Nessun piano B, siamo ottimisti"
Guarda il video
Gravina: "Conclusione campionato? Nessun piano B, siamo ottimisti"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti