We World Onlus, un baffo rosso contro la violenza sulle donne

Da ieri tutti in campo - giocatori e arbitri - con un baffo rosso sul viso per non dimenticare. La Lega Serie A partecipa alla campagna #WeWorldOnlus contro la violenza sulle donne.
We World Onlus, un baffo rosso contro la violenza sulle donne

ROMA - Torna #WeWorldOnlus la campagna contro la violenza sulle donne. E torna nella settimana - cadrà il 25 novembre - in cui si celebrerà la giornata internazionale. Iniziative, campagne di sensibilizzazione, spot e messaggi: tutti per ricordare il messaggio: mai la violenza sulle donne. Non solo oggi e non solo ieri, è una lotta in cui non bisogna mai abbassare la guardia e che va combattuta con le armi più forti che possediamo. Arbitri e giocatori in campo con il baffo rosso sul viso, giocatori con moglie o compagne con il segno rosso come testimonial. Sono in tanti da Marash Kumbulla e signora della Roma a Lorenzo Montipò e Eleonora Lorenzini del Benevento (“Odio le ricorrenze ma la cosa più importante però è combattere sempre la violenza sulle donne perché nessuno dovrebbe mai decidere di vivere soffrendo...”). Ciascuno a modo suo. C'è anche Lorenzo Insigne con la moglie Jenny che ha spento sul nascere ogni polemica e commento negativo sui social in cui si faceva riferimenti allo scherzo delle Iene di cui era stato protagonista qualche tempo fa Lorenzo - in cui si era rivelato particolarmente geloso - ribadendo che si trattava appunto di uno scherzo costruito e montato ad hoc per far sì che riuscisse. Detto questo la moglie del capitano ha sottolineato: “Presuntuosamente mi permetto di dire che ad oggi nel mio percorso di vita non ho ancora conosciuto uomo più rispettoso di mio marito, degno oggi e da sempre di portare ed essere testimone di quella striscia rossa sul suo viso”.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti