Non c'è solo l'Inter, il Barça apre ai fondi

La crisi di liquidità sta minando anche i conti di una big europea
Non c'è solo l'Inter, il Barça apre ai fondi
TagsInterBarcellona

La crisi innescata dal Covid sale ai quartieri alti del calcio europeo. Non solo l’Inter sta cercando soluzioni, con trattative aperte tra Suning e BC Partners per cedere il club, ma anche il Barcellona sonda il mercato dei capitali per tamponare un’emergenza finanziaria gravissima. Come rivela Bloomberg, sui tavoli degli investitori circola il documento di un’operazione che prevede lo scorporo dal club di molte attività commerciali (asset digitali, accademie calcio in tutto il mondo, gruppo di preparazione sportiva, merchandising) in una nuova società di cui si offre una quota tra il 30% e il 49%. L’advisor è Goldman Sachs. Secondo i piani la Newco dovrebbe raggiungere nel 2024/25 un fatturato di 386 milioni, con 211 di utile.
Una mossa decisamente sorprendente perché, per la prima volta nella storia, il club catalano aprirebbe così il capitale ad azionisti esterni, seppure in forma indiretta.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti