Guardiola attacca Fifa e Uefa: "Stanno uccidendo i calciatori"

L'allenatore del Manchester City contesta i troppi impegni stagionali: "Sono esseri umani, non macchine". Scopri i dettagli
Guardiola attacca Fifa e Uefa: "Stanno uccidendo i calciatori"© EPA

L'attacco di Guardiola a Uefa e Fifa ha un motivo, che è sempre lo stesso: il calendario troppo denso di partite che mette a rischio la salute dei calciatori. A complicare la stagione si aggungono anche gli impegni con le nazionali e così, alla vigilia della sfida di Champions League del Manchester City contro il Borussia Dortmund, valida per l'andata dei quarti, Pep si sfoga: "È troppo, stanno uccidendo i calciatori. Sono esseri umani, non macchine. So che alcuni di loro sono tristi perché vorrebbero giocarle tutte ma non è possibile. Se vuoi lottare su tutti i fronti, in quella che è la stagione più breve della storia, devi fare delle rotazioni. I calciatori hanno bisogno di riposo, Uefa e Fifa li stanno uccidendo, da quando abbiamo iniziato la stagione non abbiamo mai avuto una settimana di stop", ha spiegato.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti